Ricarica per auto elettriche: BMW, Renault, Nissan e Volkswagen insieme per un network europeo

1
480

uk rcnSi chiama Rapid Charge Network (RCN) il progetto che, a partire da Irlanda e Gran Bretagna, prevede la costruzione di una rete di caricatori rapidi multistandard per auto elettriche. A costruirlo, sotto il cappello del TEN-T (Trans European Transport Network) promosso dall’Unione Europea, quattro delle maggiori Case automobilistiche: BMW, Nissan, Renault e Volkswagen.

Il progetto prevede la dislocazione di 74 rapid chargers dapprima nel Regno Unito, per poi essere replicato in altri Paesi dell’euro-zona. Al momento sono 10 le stazioni di ricarica già installate, con altre 28 ordinate ed in attesa di essere collocate.

Ogni stazione disporrà dei tre standard oggi presenti sulle vetture elettriche, supportando il CCS (44kW) scelto dai Marchi tedeschi e statunitensi, il CHAdeMO (44 kW) in uso sulle auto giapponesi ed i sistemi in AC a 43 kW, montati, ad esempio, dalle Renault ZOE.

Il piano vuole costruire un corridoio elettrificato che serva le principali località britanniche ed irlandesi come Stranraer, Liverpool, Holyhead, Birmingham, Felixstowe, Leeds, Kingston upon Hull, Dublino e Belfast.

Non a caso, l’obiettivo primario è rendere raggiungibili e collegate per qualsiasi modello di auto elettrica moderna i porti e gli aeroporti più importanti delle due nazioni: il Rapid Charge Network dovrà coprire oltre 1,100 km di arterie stradali vitali.

Oltre ai nomi dell’industria automobilistica, nel progetto sono coinvolti Zero Carbon Future, in qualità di coordinatore, gli esperti della compagnia energetica irlandese ESB e, naturalmente, la UE, contributrice per metà dei 7,358,000 euro necessari a realizzarlo.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: InsideEVs, SurrealCreative

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here