Saietta R, la moto elettrica ispirata dalla F1

0
596
Saietta R @ Eicma 2012 - Photo: Andrea Lombardo
Saietta R @ Eicma 2012 - Photo: Andrea Lombardo
Saietta R @ Eicma 2012 - Photo: Andrea Lombardo
Saietta R @ Eicma 2012 – Photo: Andrea Lombardo

Viene dall’Inghilterra e negli ultimi tempi ha iniziato a mettere sempre più fuori la testa: è Saietta R, moto elettrica progettata dalla londinese Agility Global. Il debutto della superbike è programmato in Colorado, sebbene questa due ruote abbia già fatto diverse comparse in pubblico (compreso un Eicma nel 2012).

Saietta R arricchisce il panorama delle moto elettriche con un design distintivo che pare tratto direttamente da un’epopea cyberpunk: il suo creatore, d’altronde, è un ex designer di Formula 1 prestatosi all’imprenditoria.

Se infatti adesso la sua moto a emissioni zero, generata sotto la firma appositamente fondata di Agility Global, fa parlare di sé, è già da tempo che Lawrence Marazzi ha attirato l’attenzione dei giornali anglosassoni.

Marazzi ha infatti trasferito le sue conoscenze di progettista in F1 nella concezione di questa moto elettrica, facendosi conoscere come ambizioso imprenditore deciso a puntare non solo sul mercato delle due ruote a motore ma in particolare su quelle a emissioni zero: dopo investimenti iniziali forti (oltre 1 milione di sterline) da parte di Marazzi, Agilty Global ha ottenuto negli anni diversi finanziamenti per lo sviluppo di nuove tecnologie in Gran Bretagna.

Nella sua Saietta R sono confluite esperienze aerospaziali e dalle corse automobilistiche: “La nostra è l’unica moto elettrica che utilizza le stesse tecnologie composite della Formula Uno”, gongolava tempo addietro Marazzi in un’intervista sul The Telegraph.

Grazie all’impiego di questi materiali la Saietta R pesa solo 200 kg e questo le permette di avere 321 km di autonomia con una riserva di 20 km, il tutto con una sola carica (3h e mezza il tempo di rifornimento grazie ad un caricatore on-board). Andando un po’ più nello specifico si scopre che la moto in ciclo misto ha una più modesta autonomia di 120 km, in media comunque con quella di molte quattro ruote elettriche, ancor ridotti a 93 km considerando la guida ad alta velocità in autostrada.

L’accelerazione da 0 a 100 km/h (120 Nm la coppia) in 3.9 secondi è di tutto rispetto ma, ad onor del vero, bisogna notare che, se si sfrutta la massima velocità di 170 km/h, non si ha poi molto tempo da passare in sella. Saietta R è però evidentemente un prezioso divertimento, non certo il mezzo che si sceglie per andare al lavoro ogni giorno: altrimenti il suo nome non sarebbe ispirato al nostro vocabolo “saetta” declinato in un qualche dialetto, secondo Marazzi.

Saietta R costa £13,975, vale a dire 16,741 euro: non pochi ma meno rispetto ad altre moto elettriche. Agility Global punta a venderne almeno 9,500 unità entro il 2018.

Mercati prescelti sono gli Stati Uniti e l’Europa, confidando in un aiuto da parte degli ecoincentivi dei diversi governi. La concorrenza è però agguerrita: l’italiana eCRP Energica Ego e la francese Voxan Wattman le daranno filo da torcere nel Vecchio Continente, mentre la compagine costituita da Zero Motorcycles, Brammo, Mission Motorcycles e Sora non saranno più clementi negli USA.

Il tutto a beneficio di chi adora la velocità e la libertà delle due ruote, meglio se non inquinanti.

 

 

Andrea Lombardo

Fonti: CleanTechnica, The Telegraph, Agility Motors

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here