Stazioni di ricarica rapida CCS in Europa: dove trovarle?

2
919
CCS Charge Map
CCS Charge Map
CCS Charge Map

L’Europa, intesa come Comunità e come associazione dei produttori automobilistici tedeschi, ha scelto nel 2013 lo standard CCS (Combined Charging System) come sistema di ricarica rapido designato per l’auto elettrica.

Seppur prevedendo una convivenza prolungata nel tempo con il preesistente CHAdeMO, sviluppato dall’omonimo consorzio giapponese ed adottato dalla Case automobilistiche del Sol Levante (Nissan, capolista mondiale delle vendite di EV, in testa), le vetture a zero emissioni prodotte da Volkswagen, BMW, Audi, Porsche e, in futuro, anche da Mini, monteranno solo porte compatibili col sistema CCS.

Alcuni marchi, come il coreano Kia, ha previdentemente scelto di dotare la sua Soul EV di entrambe le prese proprio per agevolare i propri clienti europei e statunitensi.

Di stazioni di ricarica rapida se ne contano, però, davvero poche, costituendo un problema ben noto a chi segue la diffusione dei veicoli elettrici nel nostro continente. Quante di queste dispongano del recente standard CCS non è fin’ora mai stato apertamente dichiarato.

Sul web è facile tuttavia imbattersi in fonti alternative a quelle ufficiali: è il caso della mappatura messa on line da Mutwin Kraus, sviluppatore software, come lui stesso si presenta, che si è preso la briga di contare i fast chargers CCS in Europa segnalati da Fastned (Paesi Bassi), Going Electric (Gran Bretagna), Ladestasjoner (Norvegia), ChargeMaster, Fortizo (Grecia), ChargeYourCar, Ladepladser e The Plugin Company.

La diffusione è, secondo la mappa di Kraus, decisamente agli inizi, con appena 158 stazioni aperte e circa 237 in allestimento (sebbene la sola Germania abbia in programma di inaugurarne 400 nei prossimi anni).

Come distribuzione, non ci sono grandi sorprese: la maggior parte dei punti CCS si trova in nord Europa, laddove si registrano anche le più alte vendite di auto elettriche. Fra le nazioni centrali, la Germania è più fornita, sebbene con poche decine di unità: Paesi come Francia ed Italia ne sono invece ancora del tutto sprovvisti.

La compresenza dello standard CHAdeMO (che conta oltre 1,100 stazioni in Europa) e del CCS è poi rarissima e, guarda caso, ancora una volta presente nelle nazioni del nord.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: CCS-map

 

 

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here