Suzuki EXTRIGGER sarà la prima monkey bike elettrica

1
694
Suzuki Extrigger Concept via AsphaltAndRubber
Suzuki Extrigger Concept via AsphaltAndRubber

Suzuki risponde alla mossa di Honda e sfodera EXTRIGGER, prototipo di monkey bike che punta sul motore elettrico per attrarre nuovi centauri.

Le monkey bike sono considerate l’anello di congiunzione fra lo scooter e le motociclette vere e proprie: con ridotte dimensioni e prestazioni relativamente limitate sono il primo amore a due ruote di molti ragazzi. Honda, che detiene un imprimatur sulla categoria visto che il nome “monkey bike” è preso a prestito proprio da un suo modello degli anni ’60, ha recentemente rilasciato sul mercato la Grom: Suzuki, approfittando del Tokyo Motor Show in programma dal 22 novembre, risponde al fuoco con EXTRIGGER.

La Suzuki EXTRIGGER si presenterà al pubblico con motore elettrico Panasonic (mutuato da e-Let, scooter a zero emissioni sempre del marchio giapponese) montato su un telaio in alluminio di appena 62 kg di peso; le ruote sono invece da 37.8 pollici. Dal punto di vista tecnico il concept non è accompagnato ancora da molte informazioni ma sembra che Suzuki voglia dotare questa monkey bike dello stesso sistema di comunicazione tramite segnali luminosi che è stato lanciato da CASIO con l’app Picapicamera.

Due emettitori di questi segnali, uno frontale ed uno posteriore, potrebbero interagire con gli appositi dispositivi e trasformare la moto in uno strumento di comunicazione social fra i più giovani ma anche un modo per interagire con offerte commerciali.

EXTRIGGER, a questo punto, dovrebbe essere pensata per interagire con gli smartphone che la sua clientela, molto giovane, ha sempre per le mani.

Per quel che riguarda la tipica questione riguardo ad ogni veicolo elettrico, ossia quanta autonomia abbia, Suzuki da ancora risposte: trattandosi però di moto che nascono per compiere piccoli tragitti, quella dell’autonomia non dovrebbe essere una montagna insuperabile. Una sessantina di km per carica sono infatti già eccedenti le esigenze di un adolescente medio.

Le due mini-moto, la EXTRIGGER e la Honda Grom (quest’ultima endotermica) nascono sotto la stessa filosofia: dare ad un numero più ampio di persone la possibilità di godere della libertà e del divertimento che una moto può dare.

Suzuki potrebbe averci visto giusto scegliendo di puntare sull’elettrico e la tecnologia social per prodotto mirato essenzialmente ad un pubblico nuovo e alle prime armi con le due ruote.

Adesso l’azienda giapponese deve però dimostrare di essere realmente interessata a produrre la EXTRIGGER elettrica: staremo a vedere.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: AsphaltAndRubber

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here