Svelato il secondo circuito della Formula E, il malese Putrajaya ePrix

0
530

formula-e-putrajaya-eprix-in-malaysiaFervono i preparativi prima della partenza ufficiale del campionato di Formula E: dopo aver svelato i team partecipanti, adesso l’attenzione è posta sui circuiti degli ePrix.

Il secondo a venire alla luce è il tracciato del Gran Premio elettrico di Malesia, il Putrajaya ePrix programmato per il 18 Ottobre 2014, ossia dopo quello inaugurale e settembrino di Beijing.

Formula E Malaysia (FEM) ha disegnato un percorso che affronta 12 curve dislocate lungo i 2.56 km urbani che attraversano la città malese, sfiorando anche il complesso di Perdana Putra che ospita l’ufficio del Primo Ministro.

La spettacolarità della Formula E, oltre che nella sfida fra le monoposto elettriche, starà infatti negli scenari che la ospiteranno: tutti e dieci i circuiti saranno metropolitani e, a parte quello già noto alle telecamere di Monte Carlo, costituiranno una scoperta per il grande pubblico.

Putrajaya mostrerà così le sue bellezze architettoniche, fra le quali spiccano la Moschea di Putra ed il Ponte Seri Wawasan. Fra queste costruzioni i piloti dovranno condurre le Spark-Renault a zero emissioni rispettando curve e chicane non sempre agevoli, specie se affrontate a velocità da gara.

Dato’ Sri Johann Young, CEO della FEM, ha sottolineato come l’ePrix di Malesia si stato progettato con due obiettivi in mente, vale a dire la spettacolarizzazione del contesto e la realizzazione di un prova sportivamente impegnativa per i piloti.

Secondo Daniel Abt, figlio d’arte che correrà nella scuderia tedesca Audi Sport Abt, la pista di Putrajaya offre un layout decisamente interessante. La chicane subito dopo la prima curva ed il rettilineo principale offre buone possibilità di sorpasso, mentre l’infilata di curve lente e medio-lente garantiranno una gara molto serrata, nella quale una fuga in solitaria richiede una grande dose di abilità ed opportunismo.

Un’altra variabile che renderà ancor più emozionante l’ePrix di Malesia saranno le imprevedibili condizioni climatiche tipiche del Paese e già note agli appassionati di Formula Uno.

Il prossimo circuito che verrà svelato è quello di Punta del Este, l’ePrix numero 3 del calendario (13 Dicembre 2014), spettacolare località di mare sita in Uruguay.

Nel frattempo, sempre più piloti si stanno unendo alla Formula E (fra i quali anche gli illustri ex-F1 Antonio Liuzzi e Jarno Trulli) e la FIA sta stringendo accordi con i maggiori network media nazionali per garantire al suo primo campionato per monoposto elettriche la massima visibilità.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: FIA Formula E

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here