The New Fisker sfida il mercato dell’auto elettrica

0
462
Bloomberg News via AutoblogGreen
Bloomberg News via AutoblogGreen
Bloomberg News via AutoblogGreen

Ogni centesimo guadagnato da Wanxiang sarà speso per realizzare nuove auto elettriche. Wanxiang è la corporazione cinese con base anche negli USA che ha rilevato Fisker Automotive e le parole sono di Lu Guanqiu, multimiliardario che ora possiede entrambe.

Ci metterò tanti soldi da far sì che succeda (che New Fisker sfondi sul mercato dell’elettrico, ndr), a costo di veder fallire Wanxiang”. Non ha usato mezzi termini per proporre i suoi intenti il nuovo patron cinese Lu Guanqiu, intervistato da Bloomberg News a proposito dei piani futuri sulla Casa automobilistica appena rilevata.

Il primo obiettivo è re iniziare la produzione delle Karma, sportive ibride plug-in che, sfortuna del Marchio a parte, hanno guadagnato una buona popolarità nel mondo del lusso e dello star system americano come europeo.

Le Karma targate New Fisker usciranno probabilmente solo dallo stabilimento statunitense di Wilmington, ex General Motors, mentre sulla catena di Valmet, in Finlandia, al momento non si hanno certezze; in un secondo momento la produzione verrà ampliata anche in Asia, vale a dire in Cina.

Il chiodo fisso di Lu Guanqiu sono però gli EV, secondo lui al top della maturità e vero futuro dell’automobilismo: Wanxiang oggi produce autobus elettrici e la strada per arrivare ad avere un’auto davvero competitiva sul mercato è lunga ma il miliardario cinese non dispera.

Se dovessi fallire, sarà mio figlio a portare avanti quest’idea. E, dopo di lui, suo figlio”, ha insistito nel suo tono seducente Lu Guanqiu: d’altronde il target che The New Fisker vuole raggiungere non è dei più semplici, dichiarando apertamente guerra alla fascia di mercato che oggi vede dominatrice Tesla Motors.

Al momento, naturalmente, non si sa né quando né come, ma la nuova dirigenza cinese ha deciso di strizzare ostentatamente l’occhio alla platea statunitense, garantendo la ripresa dei lavori in suolo americano ed alzando la posta in palio dichiarandosi pronta ad investire sulle auto puramente elettriche.

Ora tutti aspettano di vedere Fisker Karma e le sue splendide Karma ed Atlantic rinascere come solo l’araba fenice saprebbe fare.

 

Andrea Lombardo

Fonte: AutoblogGreen

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here