Una batteria modulare, economica ed efficiente per bus elettrici dal Karlsruhe Institute of Technology

0
1099
Credit: KIT
Credit: KIT

Portato all’IAA, il salone internazionale dell’auto di Francoforte, dall’Istituto di Tecnologia di Karlsruhe (KIT), il sistema promette di rendere gli autobus elettrici più efficienti ed economici.

Una delle spese più grandi da affrontare nella loro produzione riguarda le batterie, come sempre negli Electric Vehicle capitolo oneroso e freno alla loro adozione malgrado la convenienza d’utilizzo che in ambito urbano sanno offrire.

I ricercatori di Karlsruhe hanno così studiato un concept modulare di batteria sviluppando un e-bus appositamente per poterla applicare e testare su strada.

Nella sua totalità il concept ripensa non soltanto il pacco batterie ma anche l’architettura di propulsione del veicolo: una batteria agli ioni di litio modulare, un sistema di trazione basato su di un motore dall’elevata coppia, un BMS (Battery Management System) ed un sistema ad alto voltaggio ne sono le componenti.

La novità consiste soprattutto nella modularità del pacco batterie, costituito da unità piatte e sovrapponibili che permettono di dimensionarlo secondo le esigenze specifiche di potenza ed allestimento del veicolo.

In questa maniera la batteria modulare può assumere differenti configurazioni ed adeguarsi ai diversi alloggiamenti offerti dai telai.

L’insieme di funzionamento del sistema dovrebbe garantire un’estrema efficienza sia nella costruzione del mezzo, tramite la corretta selezione dei componenti, che nella marcia: oltre al recupero dell’energia in frenata, la trazione del veicolo garantisce minime dispersioni di energia essendo il motore direttamente connesso al cambio differenziale posto sull’asse posteriore. Così, diminuito il rapporto di riduzione necessario, si ottiene un’elevata coppia a partire da un motore non sovra dimensionato.

Maggiori dettagli saranno esplicitati durante l’IAA appena apertosi.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: KIT

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here