Volkswagen, 25 miliardi di dollari per l’auto elettrica in Cina

2
523
Volkswagen -photo credit: harry_nl via photopin cc
Volkswagen -photo credit: harry_nl via photopin cc
Volkswagen -photo credit: harry_nl via photopin cc

Va completandosi il quadro che Volkswagen e le sue alleate cinesi avevano iniziato a delineare nei mesi scorsi: approfittando del Beijing Auto Show, il CEO del gruppo tedesco Martin Winterkorn ha confermato l’intenzione di investire 25 miliardi per spingere le zero emissioni in Cina.

L’equazione auto elettrica=Cina non è ormai che un refrain trito e ritrito negli ambienti dell’industria automobilistica, che ha identificato nel giga-mercato asiatico la possibilità di lanciare significativamente i modelli a trazione alternativa.

Winterkorn, non a caso attorniato da un parterre di modelli fra i quali spiccavano e-Golf, e-Up! e Golf GTE, ha annunciato che Volkswagen produrrà 6 modelli a trazione elettrica appositamente per il mercato cinese. Il CEO del Gruppo si è espresso affermando che “VW sta per lanciare la più grande iniziativa per l’e-mobility della storia dell’industria automobilistica cinese“, frase abbastanza sensazionalistica da ben figurare la portata dell’operazione.

Volkswagen, contemporaneamente ad un’azione di push programmata dal governo di Pechino, intende installare una solida produzione in collaborazione con l’industria automotive locale, portando entro il 2018 anche la sua gamma elettrica europea in terra d’oriente.

Già sul mercato cinese è disponibile la Porsche Panamera S-E Hybrid, mentre e-Golf,e-Up! ed Audi A3 e-tron arriveranno nei prossimi anni.

Dal marchio Audi giungerà poi una A6 ibrida plug-in in esclusiva per la Cina, assieme ad una berlina di lusso che sarà a marchio Volkswagen, la quale vedrà forse portare al suo fianco anche il prototipo ibrido sviluppato per la gamma Bentley.

In passato si è poi parlato della progettazione di una versione all-electric della Bora con l’utilizzo dei motori in-wheel di Protean Electric.

Con questa operazione Volkswagen porterà in Cina anche nuovi posti di lavoro, stimati in almeno 20,000.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: AutoblogGreen

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here