WAVE, fibra di carbonio e motore ibrido per il camion del futuro secondo Walmart

1
1893
Walmart Advanced Vehicle Experience
Walmart Advanced Vehicle Experience
Walmart Advanced Vehicle Experience

È aggressivo, futuristico e grosso. Sprizza potenza già a guardarlo ma è insospettabilmente leggero e consuma assai meno di qualsiasi altro TIR: è il WAVE, prototipo di camion ibrido ad alta efficienza proposto da Walmart.

Di fatto il veicolo, il cui nome sta per Walmart Advanced Vehicle Experience, nasce per volontà del colosso statunitense della grande distribuzione, Walmart appunto, con l’apporto tecnologico di Peterbilt, Great Dane Trailers e Capstone Turbine.

Il risultato è un camion che, fra motrice e rimorchio, guadagna un 20% netto in quanto ad aerodinamica sugli attuali TIR usati da Walmart e si lascia alle spalle quasi due tonnellate di peso (1,814 kg).

Questo è a tutto vantaggio della propulsione e dei suoi consumi: la trazione del mezzo ibrida un motore elettrico ed una microturbina, a sua volta ibrida, che funge da range extender e può lavorare alimentandosi con diesel, gas naturale o biodiesel a seconda della convenienza.

Il rimorchio dell’autoarticolato è invece il responsabile dello sgravio di peso, essendo interamente realizzato in fibra di carbonio: stabilisce, già che c’è, anche un record grazie alla prima lastra unica da 16 metri mai realizzata in questo materiale.

La forma particolarmente stondata e modellata della motrice, “naso” antriore compreso, è artefice della migliore resa aerodinamica del veicolo che, unitamente alla leggerezza ed alle forme particolari, costituiscono il punto di forza commerciale del WAVE (portiere scorrevoli e plancia di comando touch sono dettagli che passano in secondo piano).

Quello che Walmart chiama “the truck of tomorrow” ha infatti una capacità di carico superiore ai suoi pari stazza proprio per le forme generose: il vantaggio economica risiede nel fatto che, pesando meno, può trasportare più merci senza aggravare il consumo di carburante.

Insomma, è più capiente e consuma comunque meno, inquinando quindi anche di conseguenza.

Ciò non è detto basti per portare il WAVE sulle strade di tutto il mondo: Walmart lo ha infatti realizzato con l’intento di sperimentare nuove soluzioni efficienti ed ecologiche ma non esiste un piano preciso di sviluppo in serie.

Le emissioni inquinanti potrebbero indurre (come in realtà sta già accadendo) molte compagnie di trasporti a cercare nuove tecnologie per i propri veicoli: negli USA, Obama ha chiesto esplicitamente all’Environmental Protection Agency (EPA) di mettere a punto nuovi parametri restrittivi sui consumi dei mezzi pesanti con decorrenza a partire dal 2019.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Walmart

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here