Works Electric Rover, il monopattino elettrico che fa impallidire gli scooter

2
1744
Works Electric Rover - screenshot from Youtube
Works Electric Rover - screenshot from Youtube

La parola “monopattino” vi fa venire in mente solo qualcosa di infantile? È giunto il momento di ricredervi e a colpi di km orari, per giunta. Il Rover di Works Electric è molto più accostabile ad uno scooter che ad uno skateboard e mostra cosa può fare l’elettrico abbinato al concetto di mobilità personale compatta.

C’è bisogno di spostarsi e di farlo agilmente, aggirando il traffico e non inquinando: l’ideale è muoversi senza i limiti di un veicolo di grosse dimensioni, senza dover sprecare tempo e soldi nella ricerca di parcheggi. I piedi non bastano, molte volte: ecco allora che certi vecchi oggetti relegati magari alla nostra infanzia tornano prepotentemente alla ribalta, rivendicando la geniale semplicità della soluzione più ovvia.

Rover nasce nel laboratorio artigianale di una coppia di ragazzi a Portland, nell’Oregon, e nell’aria c’è la vivacità che si doveva respirare anche nel box del ribelle Steve Jobs delle origini: niente colletti di camicia, piuttosto jeans strappati e tatuaggi.

Works Electric è la loro firma e Rover è il frutto dell’istinto, dell’osservazione e di una passione certosina per il proprio mestiere. C’è un po’ di tutto nel background di questi due ragazzacci, compresa una laurea in ingegneria e dell’esperienza gestionale nelle catene di montaggio General Motors.

Figlio di esperimenti personali e della deduzione che la gente abbia bisogno del “veicolo perfetto” per la città, Rover è la soluzione che il duo propone.

Somiglia alla versione corazzata di un monopattino ma, come dicevo, ha molto più a che spartire con uno scooter: ha un corpo in alluminio, pesa 43 kg ed ha una potenza decisamente inaspettata.

Rover ragiona come un’auto, con un motore trifase brushless DC ed un pacco batterie concepito a metà strada fra quello di una Tesla S e quello di un laptop.

Le prestazioni parlano di una bella grinta: fa i 60 km/h in assoluto silenzio, mantenendo l’agilità e la controllabilità di un monopattino tradizionale. L’accelerazione è dosata da una manopola del manubrio, mentre si frena come in bici.

Si ricarica in 4 ore, potete farlo mentre lo tenete ripiegato sotto alla scrivania, ed ha una batteria “gigante”, per il mezzo che è Rover: 1.3 kWh, mettendovi al sicuro dal rischio di rimanere a piedi con 50 km di autonomia.

Works Electric ha pensato il Rover per essere un ibrido fra uno scooter ed un monopattino, prendendo le dimensioni e l’agilità del secondo e la potenza e l’autonomia del primo: la postura di guida è unica, eretta, con le mani sul manubrio ed un piede sull’apposita piastra posteriore a 45°. Se proprio non ve la sentite, esiste anche un sellino opzionale.

Chi lo prova pare rimanga stupito e nelle zone a emissioni zero come Baja, in California, dove sono ammessi solo veicoli elettrici, gli acquirenti non mancano (attualmente è sold out, gli ordini vanno in coda nel 2014).

Costa, non è un veicolo economico malgrado “monopattino” ricordi inevitabilmente qualcosa di giocoso: $5-6,000 (3,650-4,390 euro) a seconda della versione. Brad Baker e Patrick Marzullo, i suo creatori, dichiarano tranquillamente “se cerchi qualcosa di economico, compri qualcos’altro”. Il loro, è un prodotto semi artigianale.

Va precisata una cosa: in Italia circolare con monopattini a motore così potenti è difficile. Sono ibridazioni non previste tra nature diverse (un mezzo nato per la spinta umana ed il motore elettrico) che non rientrano nella classificazione delle e-bike. In ogni caso, non si può scorrazzare su un marciapiede a 60 all’ora: bisognerà vedere come verranno presi in considerazione questi mezzi (comprese tante bici elettriche che fanno del tutto a meno della pedalata) nel momento in cui anche in Italia crescerà la richiesta di veicoli piccoli, agili, leggeri e non inquinanti con prestazioni simili a quelle del compianto Ciao.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: DigitalTrends, Works Electric

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here