ZOE elettrica, se non paghi il leasing Renault ti spegne l’auto

2
792
Renault ZOE
Renault ZOE - photo credit: BatBoy 2008 via photopin cc
Renault ZOE
Renault ZOE – photo credit: BatBoy 2008 via photopin cc

Tempi duri per i clienti insolventi, specie se hanno scelto di guidare un’auto elettrica francese: come la tecnologia elettronica di bordo consente alle Case di raccogliere dati dul funzionamento delle vetture e sulle abitudini di guida dei proprietari, questa permette loro anche di bloccare i veicoli, in caso di necessità.

Naturalmente, la necessità primaria è quelle economica: se il monitoraggio dei dati è cosa anonima e dai risvolti utili per tutti, la seconda opzione, messa in pratica per prima da Renault con la sua ZOE elettrica, riguarda coloro i quali non rispettano il pagamento del leasing della batteria.

Si tratta di una misura precauzionale conforme a quel Digital Rights Management che già viene largamente applicato dai produttori di software, distributori di contenuti multimediali (film, videogiochi) e di device mobili, così in grado di impedire agli utenti non in regola di spassarsela gratis.

Quello che lascia sorpresi è il pensiero di non riuscire a mettere in moto l’automobile e tantomento riuscire a ricaricarla perché la Casa produttrice l’ha bloccata da remoto: nello specifico Renault spiega nelle clausole del contratto di leasing del pacco batterie della sua ZOE elettrica che si riserva il diritto di disabilitare la ricarica dell’auto al termine della durata del noleggio e in caso di mancato pagamento.

Malgrado sembri inquietante, si tratta di una pratica legittima e lo stupore deriva dal fatto che non si è ancora radicata la giusta ottica nella quale inquadrare questi veicoli, ben più simili al vostro smartphone che non soltanto ad un mezzo di trasporto.

Com’è chiaro, chiunque venda o noleggi veicoli, Marchi automobilistici come compagnie terze, si fregano le mani: la possibilità di bloccare i veicoli insolventi minimizza le perdite e può persino aiutare le forze dell’ordine in caso di bisogno.

L’opzione adottata sulla ZOE elettrica da Renault potrebbe addirittura spingere l’industria automobilistica a puntare maggiormente sull’auto a emissioni zero, eco-friendly ma anche estremamente controllabile a vantaggio dei produttori.

Certo, è sconsigliato rileggere 1984 di George Orwell: lui al controllo delle auto ed agli smartphone non aveva pensato ma, a quanto pare, il Grande Fratello ha una capacità di aggiornamento invidiabile.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Der Spiegel

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here