ACTON M, lo scooter elettrico che si guida in piedi

0
2759
ACTON M
ACTON M
ACTON M
ACTON M

Puoi tirarlo fuori dal bagagliaio, aprirlo, accenderlo e andartene in silenzio: ACTON M non è che l’ennesimo scooter” elettrico che unisce un design curioso ad una forte praticità d’utilizzo per il “last mile commuting”.

ACTON (da intendersi come motto: “ACT! ON”) è una società della California (strano, vero?) che propone la sua soluzione per la mobilità personale, ossia quel nuovo modo di intendere lo spostarsi sempre più considerato anche dalla grandi Case.

I PET, Personal Electric Transporter, sono quri veicoli a emissioni zero che uniscono agilità d’utilizzo ed enorme flessibilità, lasciando chi li usa libero di passare con pochi e naturali gesti dal camminare allo spostarsi con essi piuttosto che con un mezzo di trasporto più grande.

Pensato quindi per l’ultimo miglio, ossia per muoversi in un campus universitario, su una passeggiata marittima, in un paese o per i marciapiedi di una città, ACTON M ha un’aspetto minimal ma grandi potenzialità.

Innanzitutto, si guida stando in piedi: se proprio volete dare uno strappo ad una bella amica o volete affrontare un percorso più lungo, potete sedervi. La sella può scorrere indietro, consentendovi un’agevole seduta e non soltanto una grottesca posizione da gigante in sella al triciclo.

Il manubrio è ripiegabile, come lo sono anche le pedane per i piedi e le ruote posteriori, rendendo facile stivare l’ACTON M nel bagagliaio della macchina: anche la batteria è estraibile per essere ricaricata a casa. Autonomia e velocità sono adeguati al tipo di veicolo che è, non proprio scooter nel senso in cui lo intendiamo noi (per gli Americani il termine ha una valenza più ampia) ma nemmeno un monopattino e basta: 24 km la prima e 20 km/h la seconda.

Ricarica in 4 ore dalla presa di casa o, con un’opzione per la ricarica rapida, in appena un paio di minuti.

D’altronde ACTON M deve accompagnarvi a prendere il pane o dalla spiaggia a casa, non in tangenziale: dal questo punto di vista il mezzo vuole essere il più versatile possibile, con una semplicità di guida evidentemente superiore anche a quella di una bici, nessuna emissione inquinante e nemmeno 10 centesimi di spesa giornaliera per l’utilizzo.

La giovane società non è nuova a progetti particolari, come testimoniano gli spnKiX, originali pattini motorizzati che le valsero una certa notorietà su riviste di moda e tecnologia negli States.

Mentre ACTON cerca i finanziamenti necessari ad iniziare la produzione del suo scooter elettrico sulla piattaforma on line Kickstarter, le proposte di questo tipo, per la città come per il tempo libero, si stanno moltiplicando e la mobilità personale (elettrica) è sempre meno una nicchia nelle prospettive future paventate da nomi come Nissan ed Honda.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: AutoblogGreen, ACTON Global Facebook 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here