Il mini escavatore elettrico JCB 19C-IE: una macchina “per tutte le stagioni”

0
1709

Il mini escavatore “full electric” di JCB è una macchina tecnologicamente innovativa che si sta affermando nei cantieri di tutto il mondo. Ora anche con cabina vetrata per un maggiore comfort nelle lavorazioni all’aperto e con clima invernale.

JCB renderà disponibile una cabina interamente vetrata sul 19C-1E, una prima assoluta per il segmento dei mini escavatori elettrici. Questa novità aumenterà la sua attrattiva per le lavorazioni all’aperto come in agricoltura, manutenzione del verde, garden, ecc.

La macchina utilizzerà la stessa spaziosa cabina dei modelli JCB convenzionali da 1-2 tonnellate e sarà dotata di riscaldamento elettrico per disappannare i vetri e riscaldare il posto di guida.

Caratterizzata da ampie vetrature, la cabina ROPS/FOPS adotta vetri piatti laminati di facile sostituzione. Il parabrezza anteriore è diviso in due zone dotate di giunti trasparenti che coprono rispettivamente il 70 e il 30% della superficie e offrono una visuale ottimale dell’area di scavo. La cabina JCB offre una visibilità ottimale anche intorno alla macchina, senza necessità di utilizzare specchi retrovisori per soddisfare gli standard di sicurezza UE. La cabina adotta le stesse luci di lavoro a LED e i tergicristalli dei modelli diesel, rendendo più facile il lavoro in condizioni di scarsa visibilità o durante le ore notturne.

L’utilizzo della macchina con il riscaldatore elettrico acceso non ha alcun impatto sulle prestazioni di scavo e trazione della macchina, ma soprattutto la grande capacità della batteria consente di coprire un interno turno di lavoro giornaliero.

La disponibilità di una cabina opzionale aumenterà l’attrattiva del 19C-1E per le applicazioni caratterizzate da difficili condizioni meteorologiche, non adatte alla versione “canopy”. La cabina E-Tech offre un ambiente di lavoro riparato e confortevole per tutta la giornata di lavoro, e la porta dotata di chiusura è una sicurezza in più per imprese e società di noleggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here