Per gli Inglesi la Renault ZOE costa solo €230 al mese

0
2289
Renault ZOE
Renault ZOE - photo credit: eRUDA.de via photopin cc
Renault ZOE
Renault ZOE – photo credit: eRUDA.de via photopin cc

Fra Inglesi e Francesi correranno pure rivalità storiche ma per i sudditi di Sua Maestà l’auto elettrica d’oltre Manica, la Renault ZOE, è ora una delle più appetibili.

La Casa francese ha infatti deciso di fare un regalo alla mercato dell’ecomobilità britannico tagliando il prezzo del lease mensile della ZOE a £189 (230 euro) al mese, batterie escluse.

Quindi, per chi non usa l’auto per recarsi quotidianamente da un capo all’altro dell’isola, la Renault ZOE elettrica offre una convenienza maggiore che nell’anno passato: con un deposito cauzionale di £1,720 (€2,094), chi usa l’auto nel corto raggio può prendere in considerazione l’offerta di noleggio della batteria a £45/mese (€54.79) per 36 mesi con la clausola di non sforare i 5,000 km annui, arrivando così ad un costo complessivo di 284 euro circa al mese.

Non essendo a conoscenza dei contratti di energia britannici non è possibile stimare quanto possano poi costare quei 5,000 km annui percorribili ma, considerando che un’auto elettrica mediamente si aggira nell’ordine di grandezza delle centinaia di euro per il rifornimento annuo e che è poi esente da bollo ed altre imposte, il suo costo complessivo in 365 giorni può rimanere contenuto entro i 4,000 euro.

Assieme all’auto Renault installa anche un caricatore domestico da parete, una wall box da 7 kWh che ricarica l’autonomia della ZOE in 4 ore.

Con 210 km di autonomia l’elettrica francese 5 posti si conferma una valida alternativa per il trasporto ecologico ed economico di tutti i giorni: Renault tuttavia nel primo anno di vendite ha collezionato “solo” 10,000 consegne invece delle 50,000 sperate.

Forse l’obiettivo iniziale era esagerato ma forse ci sono altre motivazioni evidenti, quali ad esempio la carenza di infrastruttura di ricarica in molte realtà nazionali europee (vedi l’Italia, che fra pubbliche e private raggiunge a malapena le mille colonnine di ricarica) e la forte concorrenza della Nissan Leaf, auto che ha registrato un incremento delle vendite nell’ultimo anno.

Chi ha scelto di guidare in elettrico si è quindi rivolto alla vettura che è sul mercato da più tempo e che, quindi, appare come più rodata essendo ormai alla sua quarta generazione; potrebbe però esserci anche un dato economico non trascurabile: in Italia, ad esempio, la convenienza della ZOE non è la stessa che in Gran Bretagna.

Da noi infatti il deposito iniziale è di 4,500 euro e la rata mensile del lease di €363/mese, cui sommare quella per la batteria che, nel caso analogo a quello inglese (il tetto di km minimo è qui però di 12,500 km), costa €79/mese, per un totale di 442 euro/mese contro i 284 per gli Inglesi.

Un contratto Enel Drive (Enel ha stretto accordi privilegiati con Renault ed è l’unica che ha sviluppato un caricatore rapido per la ZOE, incompatibile con tutte le altre vetture a zero emissioni in commercio) per la ricarica solo pubblica costa sui €30/mese: così la ZOE può costare ad un Italiano circa 5,664 euro all’anno.

Vedremo nei prossimi mesi del 2014, dopo l’approvazione di uno standard di ricarica rapido per l’Europa e l’arrivo sul mercato di altri modelli elettrici, se anche da noi la competitività di queste offerte sarà aumentata. Nel frattempo la Gran Bretagna si sta comunque dando molto da fare, con incentivi statali per l’acquisto di EV, la sperimentazione di mezzi elettrici nel trasporto pubblico di Londra e l’allestimento di una rete di rifornimento già anche sui primi tratti autostradali.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Renault via AutoblogGreen, Renault Italia

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here