Record di vendite per la Tesla model 3

0
595

Mai prima d’ora un’auto elettrica plug-in ha raggiunto un volume di vendita così alto in un solo mese.

Tesla Model 3 a quota 25.250 unità nel solo mese di dicembre

Sia a maggio che a giugno, le vendite di Tesla Model 3 hanno superato le 6.000 unità, ma questo è minimo rispetto all’esplosione delle vendite di luglio, che ammontava a 14.250. Poi, ad agosto, le vendite sono aumentate fino a 17.800. Poi, settembre Tesla ha chiuso il terzo quadrimestre con una vera esplosione quando le vendite hanno raggiunto le 22.250 unità.
Il quarto trimestre è iniziato prevedibilmente più morbido con le vendite della Model 3 a 17.750 negli Stati Uniti nel mese di ottobre. A novembre, InsideEVs stima che Tesla abbia venduto 18.650 Model 3 negli Stati Uniti. Bene, ora è il momento della segnalazione di fine trimestre, quindi torniamo a un’esplosione di vendite. InsideEVs stima che Tesla abbia venduto un sorprendente numero di 25.250 unità a dicembre 2018 (* questa cifra non include il Canada). Questo è il nuovo massimo storico per la Model 3 e il singolo più alto numero mensile per un’auto elettrica plug-in in assoluto.

Un rapido confronto

Fino ad ora il più alto volume di vendite mai registrato per un’auto elettrica in un solo anno è stato raggiunto nel 2014, quando le vendite LEAF hanno raggiunto i 30.200 esemplari, quindi la Model 3 ha cancellato quel record e ha quasi eguagliato quel numero in un solo mese.

La versione Mid Range del Tesla Model 3 sorprende ancora una volta

La versione più economica della berlina di medie dimensioni, soprannominata “lemure”, della casa automobilistica californiana ha preso tutti in contropiede quando è stata lanciata lo scorso ottobre. Ora, pochi giorni dopo aver ottenuto un taglio di 2,000 $ sul prezzo , ottiene anche una spinta di 4 miglia in più di autonomia.
Vanta ancora la stessa batteria, ovviamente – il pacchetto da 62 kWh che è stato equipaggiato fin dalla sua nascita. Il cambio di gamma appare solo sul sito Web della compagnia al momento (guarda lo screenshot) poiché il sito web dell’EPA mostra ancora l’intervallo di 260 miglia con cui è stato ufficialmente benedetto per la prima volta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here