Tecnologia di ricarica ad altissima potenza per le e-car del futuro

0
401

La ricarica dei veicoli elettrici potrebbe presto essere completata in tempi così rapidi come il rifornimento di carburante oggi, grazie a un risultato intermedio del progetto di ricerca “FastCharge”.

Il consorzio di ricerca ha presentato un prototipo per una stazione di ricarica con una potenza fino a 450 kW a Jettingen-Scheppach, situato vicino all’autostrada A8 tra Ulm e Augsburg. La nuova stazione di ricarica è adatta per i modelli elettrici di tutte le marche con la variante europea di tipo 2 del sistema di ricarica combinata (CCS) ampiamente utilizzato, ed ora disponibile per l’uso gratuito. Un prototipo Porsche con una capacità della batteria netta di circa 90 kWh ha raggiunto una capacità di carica di oltre 400 kW sulla nuova stazione di ricarica, consentendo tempi di ricarica inferiori ai 3 minuti per i primi 100 km di autonomia.

Il progetto di ricerca “FastCharge”

Avviato a luglio 2016, il progetto di ricerca “Fast Charge” ha ricevuto 7,8 milioni di euro di finanziamenti dal ministero federale tedesco dei trasporti e dell’infrastruttura digitale. L’implementazione delle linee guida per il finanziamento è coordinata dall’organizzazione nazionale tedesca Hydrogen and Fuel Cell Technology (NOW). Il consorzio industriale comprende i produttori automobilistici del Gruppo BMW e del Dr. Ing. h. c. F. Porsche AG, nonché gli operatori Allego GmbH, Phoenix Contact E-Mobility GmbH (tecnologia di ricarica) e Siemens AG (elettrotecnica).

Le soluzioni di ricarica rapide e convenienti aumentano l’attrattiva dell’elettromobilità; l’aumento della capacità di carica disponibile fino a 450 kW consente di ridurre significativamente i tempi di ricarica. La capacità di ricarica dei nuovi FastChargers è da tre a nove volte superiore a quella attualmente possibile con le stazioni di ricarica rapida CC. Il progetto “FastCharge” esamina quali condizioni tecniche devono essere soddisfatte in termini di veicoli e infrastrutture per consentire l’applicazione di capacità di carica estremamente elevate.

I prototipi della stazione di ricarica presentati utilizzano la spina di ricarica del collaudato sistema di ricarica combinato (CCS) nella variante di tipo 2 standard per l’Europa. Questo standard di ricarica si è già dimostrato valido in una vasta gamma di veicoli elettrici ed è utilizzato in molte parti del mondo. Le due stazioni di ricarica a Jettinger sono attualmente disponibili per l’uso a tutti i veicoli abilitati per CCS, gratuitamente. A seconda del modello di veicolo, la nuova stazione di ricarica ultraveloce può essere utilizzata per veicoli con 400 volt e quelli con sistemi di batterie a 800 volt. In ogni caso, la capacità di carico fornita si adatta automaticamente alla capacità di carica massima consentita del veicolo.

Il prototipo Porsche può raggiungere inizialmente una capacità di carico di 400 kW. Un innovativo sistema di raffreddamento lo rende possibile, garantendo un controllo della temperatura uniforme e delicato nelle celle della batteria.

Mobilità elettrica con l’anima di un’auto sportiva Porsche

Porsche investirà più di 6 miliardi di euro in mobilità elettrica entro il 2022, prendendo di mira sia ibridi plug-in sia veicoli completamente elettrici. Ciò significa che la società ha più che raddoppiato la spesa precedentemente programmata per l’elettromobilità da circa 3 miliardi di euro a oltre 6 miliardi di euro. Degli ulteriori 3 miliardi di euro, circa 500 milioni di euro saranno utilizzati per sviluppare i modelli e le versioni della gamma Taycan. Porsche investirà inoltre circa 1 miliardo di euro nell’elettrificazione e ibridazione della sua gamma di prodotti esistenti, centinaia di milioni nell’espansione dei suoi siti e circa 700 milioni di euro in nuove tecnologie, infrastrutture di ricarica e mobilità intelligente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here