Askoll: bici, scooter e (presto) una vettura

2
2811

DSC_0016L’azienda vicentina debutta nel settore della mobilità sostenibile con una bicicletta a pedalata assistita e uno scooter a batterie. Dotati di design minimalista e finiture di pregio, entrambi i mezzi sono interamente costruiti in Italia, e vantano una autonomia di circa 100 km. Nel 2016 arriva anche una minicar elettrica.

Si chiamano eB1 ed eS1 e sono i primi veicoli prodotti dalla Askoll di Dueville (Vicenza). Una bicicletta a pedalata assistita e uno scooter, nati per diversificare la produzione aziendale e proporre nel settore dei mezzi totalmente made in Italy di elevata qualità. La strategia definita prevede ben 15 negozi monomandatari in Italia di prossima apertura e la volontà di coprire l’intero territorio nei prossimi mesi. Inoltre, per il nuovo ramo aziendale Askoll ha realizzato un piccolo circuito di collaudo nell’area adiacente alla Holding, allestendo nello stabilimento una linea di assemblaggio dedicata e banchi prova per i test prodotto. L’investimento è di quelli importanti, circa 60.000 di euro. Oltre alla bici e allo scooter, dagli stabilimenti Askoll uscirà entro metà 2016 anche una vettura minicar attualmente in fase di sviluppo, che avrà tra le sue caratteristiche principali un ricco allestimento e un prezzo inferiore agli 8.000 euro.

 

DSC_0115Essenziale ed elegante

La bici eB1 è il frutto di un lavoro di ricerca durato tre anni. Le forme, la batteria e l’intero gruppo di trazione sono stati concepiti e realizzati negli stabilimenti di Povolaro di Dueville, mentre per gli altri componenti l’azienda ha scelto di affidarsi a selezionati produttori italiani e internazionali. Il modello si ispira allo stile classico italiano, sobrio ed essenziale. La batteria agli ioni di litio da 300 Wh è montata frontalmente, diventando un complemento estetico di tutto il veicolo. La bicicletta eB1 ha un’autonomia di oltre 100 chilometri e, tramite la pratica strumentazione posta sul lato sinistro del manubrio, è possibile selezionare tre differenti modalità di assistenza oppure disinserire il sistema per pedalare come su di una bici classica. La batteria è facilmente asportabile e trasportabile, per una ricarica agevole presso una comune presa domestica. Il tempo necessario per arrivare al 100% della carica è di circa 5 ore. Il motore è di tipo brushless dalla potenza nominale di 250W, mentre la trasmissione è affidata a un cambio automatico a due velocità SRAM. Il telaio della bicicletta è in alluminio e di tipo unisex: l’accuratezza nelle finiture emerge fin dal primo sguardo, dove si notano i cavi di trasmissione integrati, i fari anteriore e posteriore a LED e ancora sella e manopole in pelle con impuntature a vista. Con un peso complessivo di 22 kg la e-bike Askoll appare leggera ed estremamente dinamica fin dal primo contatto. Il peso del piccolo propulsore integrato nel mozzo anteriore si avverte appena, esclusivamente in partenza o alle bassissime velocità, non incidendo nella corretta distribuzione dei pesi. L’assistenza elettrica alla pedalata entra in funzione in modo lineare e calibrato, assicurando un ottimo sprint in partenza e, con l’impostazione più incisiva, anche il mantenimento di velocità “elevate” senza particolare fatica. Per chi proprio non vuole rinunciare al movimento, i livelli 2 e 1 sono il migliore compromesso, mentre togliendo l’assistenza inevitabilmente il peso della eB1 si fa sentire rispetto a una bicicletta tradizionale. Il prezzo di 990 euro colloca la bici Askoll nella fascia medio-bassa del settore, dove però il veicolo vicentino spicca per qualità e stile personale.

Pensato per il traffico urbano

Lo scooter eS1 è un mezzo concepito e sviluppato intorno al propulsore elettrico e al sistema di alimentazione a batteria collocato al di sotto della sella: non si tratta, quindi, di un tradizionale scooter endotermico rivisto in chiave elettrica, bensì di un modello realizzato per la specifica esigenza. Lo scooter Askoll si distingue, come la bicicletta, per il design minimalista e per il buon livello di finiture generali. Sviluppato per il trasporto individuale e per quelle attività che necessitano di movimentare carichi di piccola taglia, eS1 adotta un propulsore a magneti permanenti da 1.500 W di potenza nominale, con una coppia pari a 100 Nm e trasmissione a cinghia (in gomma). I due pacchi batterie agli ioni di litio, facilmente asportabili per la ricarica, hanno una capacità di 2.100 Wh (54 V-20 Ah) e offrono una autonomia di circa 100 km a fronte di 3 ore di collegamento alla presa per “fare il pieno”. 800 sono i cicli di ricarica completi promessi, al termine dei quali i componenti mantengono comunque circa l’80% della loro capacità. L’eS1 è contraddistinto da una dotazione semplice e funzionale, dove spiccano i fari anteriore e posteriore a LED. L’impianto frenante è di tipo misto, con disco anteriore e tamburo posteriore. Grazie al peso contenuto in appena 78 kg e alle misure estremamente contenute, lo scooter elettrico Askoll si muove con eccezionale disinvoltura anche nelle svolte più strette. Facile e intuitivo anche per i meno esperti, l’eS1 colpisce per la perfetta modulabilità dell’acceleratore, con il quale si stabilisce immediatamente un grande feeling. Freni sospensioni sono adeguati alla potenza in gioco e alle velocità massime previste dal codice della strada, pari a 45 km/h. Il prezzo è interessante, 2.190 euro.

 

 

 

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here