Eurobike 2015: l’e-Bike si rinnova ancora.

0
743

EUROBIKE 2014Il positivo trend dell’e-bike in Europa non sembra dare segnali di stanchezza, trascinato anche dalla decisa volontà delle principali case costruttrici impegnate in una costante azione di sviluppo e miglioramento del prodotto oltre che di allargamento dell’offerta. Non stupisce quindi che le prime indiscrezioni che filtrano relativamente alle novità che saranno presentate a Eurobike, la più significativa fiera del settore delle due ruote che si terrà come di consueto a Friedrichshafen dal 26 al 29 agosto 2015, riguardano proprio i modelli a pedalata assistita.

C’è molta attesa infatti per il lancio da parte di Shimano di una nuova versione del sistema Steps (Shimano Total Electric Power System) dedicata ai modelli da mountain bike e ciò non potrà che dare nuova linfa ad un mercato, quello delle bici da montagna a trazione elettrica, che sta suscitando un particolare e crescente interesse da parte degli appassionati.

Ricordiamo che la casa giapponese vanta una storica affidabilità proprio nel settore Mtb e che il gruppo Steps presentato l’anno scorso per il settore strada si compone di un propulsore elettrico da montare in posizione baricentrica, al movimento centrale, molto compatto e leggero, di una batteria agli ioni di litio da 36 Volt , con una capacità di 418 Wh ed una vita dichiarata di 1000 cicli di ricarica, un display sul manubrio dove vengono visualizzati i principali parametri di percorrenza ed autonomia oltre alle modalità di assistenza previste in corrispondenza di altrettanti livelli di potenza.

Il gruppo, che nella versione Mtb potrà essere utilizzato in abbinata ad i cambi 11 velocità Shimano, si pone come diretto competitor della casa tedesca Bosch che ha assunto la leadership nel settore delle e-bike.

Proprio Bosch per Eurobike sembra stia preparando una nuova versione speciale per il settore dell’off-road a pedalata assistita, al momento però coperta da un rigoroso silenzio.

Infine alla fiera tedesca probabilmente debutteranno le fat bike in una versione più snella delle attuali nel senso che avranno un formato caratterizzato da uno spessore tra i 7 ed i 9 cm contro 12 cm dei modelli oggi commercializzati. I vantaggi dovrebbero essere nel maggior equilibrio tra ottima tenuta e peso moderato. Inoltre sarà possibile montare sospensioni complete. Non sono da escludere versioni a pedalata assistita.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Eurobike

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here