Il team solare dell’Università di Delft si aggiudica il World Solar Challenge 2013

0
447
Nuna 7 vince il World Solar Challenge 2013 (Fotografia: Hans-Peter van Velthoven)

La vincitrice si chiama Nuna 7 ed è l’auto solare del Nulon Solar Team dell’Università olandese di Delft: è lei ad essere uscita vittoriosa nella categoria Challenger dai 3,000 km del World Solar Challenge 2013.

La squadra dell’Università Tecnica di Delf ha dominato gran parte della gara, insidiata solamente dai giapponesi della Tokai University, detentori del titolo nel 2011. L’arrivo dei vincitori è avvenuto nella tarda mattinata (10:03) di giovedì 10 ottobre ad Adelaide sotto un cielo grigio e piovoso: l’ultima tappa della corsa non è stata infatti caratterizzata dal tipico clima caldo e secco dell’Australia e questo ha rallentato lo svolgersi della fase conclusiva.

Le auto solari per regolamento si muovono appunto grazie ai raggi luminosi del sole e in sua assenza devono cavarsela con la sola efficienza delle batterie di bordo, naturalmente ricaricate dall’energia solare immagazzinata in precedenza. Proprio il rannuvolarsi del cielo ha determinato la vittoria di Nuna 7, costringendo i Giapponesi ad una ricarica di emergenza per completare gli ultimi 50 km.

Il cielo coperto e la temperatura di 15 gradi, come apprendo da un blogger presente alla premiazione, non hanno però impedito agli euforici ragazzi olandesi di innaffiarsi con lo champagne e di festeggiare nella fontana provvisoriamente allestita per l’evento.

Per essere coerenti con lo spirito della manifestazione, l’autobus che ha portato i vincitori alla premiazione è uno dei bus elettrici solari in servizio proprio nella città di Adelaide.

Le statistiche di gara riportano un totale di 33.05 ore impiegate dai vincitori per coprire i 3,021 km tra Darwin ed Adelaide, con una velocità media di 90.71 km/h. i Giapponesi del Tokai Team hanno superato comunque per secondi il traguardo cronometrico alle porte di Adelaide ma non hanno avuto energia sufficiente per giungere sin sull’arrivo ufficiale nel centro città.

Il resto della classifica Challenger Class vede anche il nome di Onda Solare, il team bolognese, tra i primi dieci: sappiamo dalla pagina facebook del team che Emilia 3 è giunta circa alle 18:00, ora australiana, di venerdì 11 ottobre – grosso modo le 8:30 di ieri in Italia – all’End Of Timing (la fine effettiva della gara). La classifica ufficiale aggiornata al sesto giorno della World Solar Challenge 2013 verrà pubblicata oggi: la conclusione definitiva dei giochi è programmata per domenica 13 ottobre con una grande parata di tutte la auto solari che hanno partecipato.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: World Solar Challenge, Onda Solare, TU Delft

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here