Nissan Leaf: la ricarica è “chiavi in mano”

0
420

Con l’avvio della commercializzazione dell’auto elettrica nipponica di segmento C, presso i concessionari sarà disponibile un pacchetto “chiavi in mano” per gestire la ricarica del veicolo.

Grazie a un accordo stipulato con Schneider Electric, sarà offerto un pacchetto per l’acquisto della stazione di ricarica domestica EVlink a prezzo convenzionato comprensivo di installazione.

La stazione di ricarica studiata per ambiti residenziali consente una ricarica a 16 A – 230V, più veloce e sicura rispetto all’utilizzo di un cavo occasionale (EVSE) limitato a 10A -230 V.

Un controller interno alla stazione garantisce la corretta gestione di tutto il processo di ricarica, mentre un intuitivo pannello a LED consente di avviare, arrestare o verificare l’avanzamento della ricarica in totale sicurezza.

Il terminale EVlink non richiede un allaccio dedicato, a condizione che la potenza contrattuale sia sufficiente a coprire sia gli assorbimenti per la ricarica del veicolo (3,2kW), sia quelli delle utenze pre-esistenti. Chi lo installerà non dovrà cambiare fornitore energetico.

La Nissan LEAF può essere ricaricata in tre modalità: “rapida”, da 0 all’80 per cento in meno di 30 minuti utilizzando specifiche stazioni; “pubblica”, presso apposite colonnine, con 16A in 6-8 ore; “domestica” con Home Box, la soluzione appunto consigliata, attraverso uno specifico dispositivo da 3,2kW che assicura una ricarica a 16A in circa 8 ore.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here