L’inglese Liberty Electric Cars lavora all’EV da 1.000 miglia per carica

0
318
Liberty Electric Cars E-Range
Liberty Electric Cars E-Range
Liberty Electric Cars E-Range
Liberty Electric Cars E-Range

È il miraggio di tutti gli ecomobilisti ed il sogno di ogni produttore di veicoli: l’auto elettrica in grado di far dimenticare l’ansia della ricarica qualsiasi viaggio si debba affrontare.

L’ultima notizia arriva dall’Inghilterra, con l’annuncio fatto tramite la rivista MotorTrades Insight da parte del CEO di Liberty Electric Cars del lancio di una nuova auto elettrica da mille miglia di autonomia nel 2014.

Liberty Electric Cars è una società britannica del settore automotive produttrice di veicoli elettrici per privati e flotte aziendali, parte della californiana Green Automotive Co.: dal 2010 ha all’attivo una versione elettrificata del Range Rover, l’E-Range, da 300 km di autonomia per singola carica e poco meno di 200.000 euro di prezzo.

Per rendere l’idea, il nuovo modello sarebbe in grado di raggiungere, partendo da Brentwood nell’Essex, sede del giornale inglese MotorTrades Insights, Parigi, Brussel, Bordeaux, Lione, Montpellier, Marsiglia, Zurigo, Milano, Monza, Amsterdam, Monaco, Berlino, Praga, Copenhagen e altre città ancora con un singolo pieno di energia elettrica.

Il CEO di L.E.C., Mr Ian Hobday, afferma poi che l’industria dell’auto elettrica è tranquillamente in grado di fornire batterie che coprano tra le 200 e le 250 miglia (300/400 km) già adesso e che in due o tre anni l’asticella del limite si sarà innalzata ai 600/800 km.

Non abbiate paura. In capo ad un paio di anni la tecnologia delle batterie per veicoli elettrici sarà in grado di offrire le stesse prestazioni che sono in grado di dare un serbatoio pieno di benzina o diesel”, afferma al giornale britannico.

Attualmente non è dato sapersi se Liberty Electric Cars si baserà ancora sul Range Rover per questo nuovo modello ma, per prepararsi ad ampliare la sua produzione, ha intenzione di raddoppiare i dipendenti, passando dagli attuali 40 ad 80 entro fine 2013.

Se le promesse verranno mantenute, inizialmente i prezzi non saranno forse tra i più accessibili – si sta sempre parlando di produzioni limitate e non di massa, il che influisce non poco sui costi – ma rappresenterebbero la dimostrazione che la possibilità di sviluppare auto elettriche senza problemi di autonomia limitata esiste.

 

Andrea Lombardo

Fonti: Liberty Electric Cars, AutoblogGreen, MotorTrades Insights

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here