Mercato auto elettriche USA, le vendite rispondono bene al freddo di Febbraio

0
539
Chevrolet Volt - photo credit: DrivingtheNortheast via photopin cc
Chevrolet Volt - photo credit: DrivingtheNortheast via photopin cc
Chevrolet Volt – photo credit: DrivingtheNortheast via photopin cc

Nel Febbraio 2011 furono 67, in quello 2012 si fermarono a 478, l’anno scorso segnarono quota 653, il mese scorso sono arrivate a 1,425: sì, stiamo dando i numeri e, per la precisione, quelli di vendita della Nissan LEAF negli Stati Uniti.

L’escalation dei mesi “numero 2” nell’arco dei 4 anni è evidente e Febbraio 2014 è il migliore di tutti i precedenti, sebbene non il migliore in assoluto della storia della berlina compatta a zero emissioni del Marchio nipponico.

Il freddo, a dispetto delle tesi che vorrebbero le auto elettriche da esso azzoppate nell’autonomia, pare esaltare gli EV invece che abbatterli: così un po’ tutto il panorama del mercato auto a zero e basse emissioni degli Stati Uniti registra un rialzo nell’ultimo mese.

Chevrolet vede risollevarsi i numeri della Volt extended range, che passano dai deludenti 918 di Gennaio ai 1,210 di Febbraio 2014: la seconda auto elettrica di massa (visto che negli USA costa la metà della Opel Ampera europea) rimane però sottotono rispetto ai numeri del 2013. Un anno fa, ad esempio, le unità vendute nello stesso mese furono 1,626: la contrazione delle operazioni pubblicitarie di General Motors nei confronti del suo modello tecnologicamente più all’avanguardia probabilmente non lo stanno aiutando.

La terza auto elettrica più venduta è poi la Tesla Model S, che dovrebbe aggirarsi sulle 1,000-1,200 unità: il condizionale è imposto dalla non ufficialità dei dati, poiché la Casa californiana persegue la politica di rivelare i propri bilanci solo di trimestre in trimestre.

Anche sul versante dell’ibrido plug-in ci sono buone notizie, con il trend in crescita delle Ford C-Max Energi e Fusion Energi, cui si aggiunge a risalita verso lidi più consoni rispetti ai mesi passati della Toyota Prius Plug-in: 1,041 unità contro le 803di Gennaio e le 693 del Febbraio 2013.

Male solo la Honda Accord Plug-in Hybrid, attestata su numeri comuni alle compliance cars, ossia quei modelli elettrici venduti quasi solo per via dell’imposizione della legge californiana ad avere una percentuale dell’offerta a zero emissioni.

Tuttavia, proprio queste ultime hanno fatto registrare un generale miglioramento, con Ford Focus Electric, Fiat 500e, Honda Fit EV (destinata alla dismissione), Chevrolet Spark EV, Smart Electric Drive, Mitsubishi i-MiEV e Toyota Rav4 EV tutte con più vendite all’attivo che in passato: si tratta però di numeri davvero contenuti, nell’ordine delle decine più che delle centinaia.

Medesimi numeri sono invece significativi se si parla di auto di lusso come le Porsche Panamera S-E Hybrid e la Cadillac ELR range extended, che contano rispettivamente 58 e 57 unità a testa: considerati i costi delle due vetture è un buon risultato, sebbene General Motors forse pensasse di creare dei problemi alla Tesla Model S, più che alla Porsche Panamera ibrida.

All’appello manca ancora la BMW i3, le cui vendite inizieranno a cavallo fra questo mese ed Aprile.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: GreenCarReports

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here