Porsche Universal Charger: la ricarica universale e sempre compatibile

1
450
Porsche Universal Charger

Porsche Universal ChargerLa prima volta della nuova Porsche Panamera S E-Hybrid è stata al Salone di Shangai 2013: assieme ad essa vengono però una serie di novità tra le quali spicca una soluzione che rende universalmente compatibile il sistema di ricarica della vettura in tutto il mondo.

Porsche offre, ovviamente, un’assistenza completa che riguarda la ricarica domestica e quella in strada, passando dalle app per il controllo remoto dei parametri della vettura usando uno smartphone.

Uno dei problemi principali nello sviluppo di un sistema di ricarica è il differente voltaggio con cui viene erogata la corrente elettrica a differenti latitudini. La soluzione più interessante del pacchetto e-mobility riguarda proprio il sistema di caricamento dei modelli plug-in Porsche: l’Universal Charger è la chiave di volta.

Si tratta del caricatore a bordo dell’auto che converte l’energia assorbita dalle prese elettriche usate per la ricarica a vantaggio della batteria del veicolo: l’idea di un caricatore universale risolve i problemi di compatibilità con le diverse reti di energia elettrica presenti sui mercati internazionali.

L’Universal Charger lavora in corrente alternata e può essere collegato a qualsiasi tipo di presa, dalle domestiche alle industriali a quelle delle stazioni di ricarica rapida: la compatibilità nella connessione è assicurata da 20 diversi tipi di cavo tra i quali i clienti Porsche possono scegliere.

Ogni cavo prevede un connettore diverso, uno per standard di ricarica esistente al mondo: i cavi standard sono adatti alla ricarica domestica, sia da presa normale che industriale, mentre altre versioni sono disponibili opzionalmente, come quelli per la ricarica esterna in modo 3.

Una delle possibilità suggerite da Porsche è di dotarsi dei cavi con connettori adeguati a realtà straniere in caso di viaggi fuori confine: non è però specificato se esista una forma di leasing per un loro utilizzo temporaneo.

Per la ricarica domestica è anche disponibile un dispositivo a muro, parte dell’acquisto stesso del veicolo.

Quella del caricatore universale e di una vasta gamma di cavi e connettori che consentano di fare il pieno di energia dovunque ci si trovi è una buona idea: al di là dei vantaggi che portano ai già fortunati proprietari di una Porsche E-Hybrid, si tratta di una soluzione che, se presa in considerazione anche da altre case automobilistiche, aiuterebbe i propri clienti a muoversi nella marea di standard che popolano la ricarica delle auto elettriche ed ibride plug-in.

 

Andrea Lombardo

Fonte: Communication Porsche

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here