Cento ottantasei virgola otto miglia orarie che, convertite in chilometri all’ora, equivalgono a poco più di 300. È il nuovo record di velocità street legal ottenuto nel primo giorno di test da una vettura elettrica basata su di un modello di serie “normale”, ossia una Corvette Z06 del 2006.

A conseguirlo un gruppo di professionisti ed appassionati che fa capo al nome di Genovation Cars e che conta al suo attivo maniaci del tuning ma anche ingegneri MIT e Cosworth ed il supporto di una pletora di aziende specializzate in settori tecnologici differenti, non escluso il locale Corvette Shop.

Comune denominatore, la voglia di abbattere record su record: dietro al prototipo elettrico di questa Corvette, ribattezzata GXE (Genovation eXtreme Electric), c’è anche quel Johnny Bohmer che con una Ford GT del 2006 – la BADD GT – è entrato nel Guinness dei primati superando per primo i 400 e, subito dopo, i 440 km/h sulla distanza del miglio (454.32 km/h certificati), sempre a bordo di una vettura nata per la produzione di serie.

Il 23 Febbraio scorso questa congrega di svitati tecnologici si è dedicata ai test del prototipo GXE, derivazione di una “normale” Corvette in via di elaborazione già da oltre un anno, polverizzando al primo giro il precedente Top Speed Street Legal Electric Car conseguito da una vettura finlandese (285 km orari scarsi).

Chi ha avuto modo di guardare da vicino l’auto, parlando con i suoi sviluppatori, riferisce di un’utilizzo al top delle tecnologie esistenti sulla trazione elettrica per prestazioni impressionanti: 700 cavalli di potenza e 813 Nm di coppia.

Fondamentali in ciò gli apporti dei partner tecnologici per quel che riguarda inverter e sistema di gestione della batteria, controllata da ben 19 diversi circuiti che rilevano sensibilmente dalla posizione del pedale dell’acceleratore all’erogazione di energia durante la scarica dei 44 kWh del pacco batterie.

Per la cronaca, questa super-Corvette elettrica ha a sua disposizione, se guidata normalmente, un range di autonomia di circa 200 km, decisamente non male considerata la potenza della trazione.

Quella di Genovation e della sua GXE è un’esperienza che, come molti giornali anche nazionali hanno sottolineato riportando il video del record, contribuisce ad affermare quale siano i reali limiti delle auto elettriche.

Quello che manca ancora è la presa di consapevolezza che non si tratta di sparuti episodi: che un’auto elettrica possa raggiungere (e superare) i 300 all’ora è cosa ormai dimostrata è ripetuta da anni da più veicoli studiati per le corse e per queste regolarmente impiegati (la Lola di Lord Drayson o le F-e di Alejandro Agag vi dicono nulla?).

Adesso è giunto anche il record da parte di una street legal, che sfora i 300 km/h e può percorrere anche 200 km. Pensate la sua batteria in dotazione ad un’auto “normale”: la chiamereste sempre un’automobilina elettrica?

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here