Ferrari SF90, ibrida plug-in senza limiti

0
855

Con le celebrazioni dei 90 anni della Scuderia Ferrari, debutta la prima vettura ibrida plug-in del cavallino rampante come espressione più avanzata della tecnologia sviluppata a Maranello.

Ferrari, una svolta epocale

Nell’anno in cui si celebrano i 90 anni di attività della scuderia Ferrari, nata appunto il 16 febbraio 1929 e divenuta nel tempo un mito che, al di là delle vittorie sportive conseguite, si è profondamente identificato con la realtà delle corse e della formula uno in particolare, l’azienda di Maranello ha deciso di scrivere una nuova pagina della sua storia.

A Fiorano, con ben tre giorni di festeggiamenti, dal 29 al 31 maggio, alla presenza di 2.000 super clienti, attentamente selezionati e convenuti da tutte le parti del mondo, oltre all’intero staff Ferrari, piloti inclusi, è stata presentata l’innovativa supercar SF90 stradale che nel nome si ispira alla omonima vettura di F1, a sottolineare lo stretto legame con il mondo delle competizioni sportive e con la sua storia.

L’importanza dell’evento però, va ben al di là dell’affermazione dei valori simbolici che connotano il DNA del marchio in quanto affida alla Ferrari SF90 stradale il compito di rappresentare il suo ingresso nell’era dell’elettrificazione proponendo una inedita, per la Casa, architettura ibrida plug-in.

Ingresso che, non poteva essere diversamente, ha suscitato entusiasmi che hanno superato di gran lunga le naturali perplessità dei “puristi”, e si sono tradotti, a sentire le indiscrezioni trapelate sui giornali, già in 3.000 prenotazioni praticamente al buio non essendo ancora noti né il prezzo né la probabile data di consegna.

Vettura estrema

1000 cv di potenza massima complessiva, un rapporto peso/potenza di 1.57 kg/cv e 390 kg di carico aerodinamico a 250 km/h.

Bastano solo questi valori per connotare la nuova Ferrari SF90 stradale come una vettura al vertice della sua categoria per cui sono già stati usati innumerevoli aggettivi ed in grado di proporre prestazioni estreme per un’auto di serie.

Il motore endotermico di cui è dotata è il turbo V8 di 90°che eroga una potenza massima di 780 cv ed esprime una coppia massima di 800 Nm a 6000 giri/min ottenuti anche grazie ad un incremento della cilindrata a 3990 cc.

Tale propulsore è combinato con ben tre motori elettrici che forniscono al sistema ibrido altri 220 cv (162 kW) di cui il primo, denominato MGUK (Motor Generator Unit Kinetic) derivato dall’applicazione di Formula 1, è collocato posteriormente tra il motore endotermico ed il cambio doppia frizione a 8 rapporti, mentre gli altri due si trovano sull’assale anteriore.

L’insieme, certamente complesso e sofisticato, rappresenta un’architettura ibrida plug-in proposta per la prima volta in assoluto su una Ferrari che ancora una volta sposta verso l’alto le prestazioni ottenibili con il lavoro in sinergia del motore V8 ed i tre propulsori elettrici.

Un’ulteriore novità per le stradali del Cavallino rampante è costituita dalla trazione integrale che consente di gestire la straordinaria potenza del sistema ibrido che permette una accelerazione fuori dai normali riferimenti: 0-100 km/h in 2,5 sec., 0-200 km/h in 6,7 secondi.

I tre motori elettrici sono alimentati da una batteria Li-ion, posizionata dietro i sedili, che garantisce un’autonomia di 25 chilometri in full electric.

Quattro le modalità di gestione della power unit che possono essere selezionate dal pilota:

  • eDrive: prevede il motore endotermico spento e trazione affidata solo al motore elettrico anteriore con autonomia di 25 km. Modalità consigliata per la guida in città;
  • Hybrid:i flussi di potenza sono gestiti dal sistema di controllo in modo da ottimizzare l’efficienza complessiva, decidendo in autonomia se tenere acceso o spento il motore endotermico;
  • Performance: mantiene il motore endotermico sempre acceso per disporre della massima potenza non appena richiesta;
  • Qualify: consente di avere a disposizione la massima potenza sia dal motore endotermico che da quelli elettrici per ottenere le prestazioni più elevate.

Design e aerodinamica

Numerose le innovazioni introdotte anche sul piano stilistico e della ricerca dell’aerodinamica sempre con l’ottica di favorire l’efficienza e l’aspetto prestazionale.

Innanzitutto, il telaio è stato oggetto di una nuova progettazione sia per la necessità di sopportare le sollecitazioni più elevate derivanti dal nuovo powertrain sia per la presenza della trazione integrale. L’approccio è stato quello della tecnologia multimateriale con utilizzo di fibra di carbonio e di nuove leghe di alluminio, in particolare, idonee a ridurre i pesi e raggiungere gli obiettivi di rigidità desiderati.

In parallelo il team di progetto Ferrari ha operato sull’aerodinamica per ottenere i migliori risultati in termini di carico verticale ed efficienza introducendo soluzioni innovative internamente studiate e rivisitando anche i flussi aerodinamici sulle masse radianti.

Coinvolti in questo processo anche la definizione dei volumi come, ad esempio, il cofano studiato per minimizzare la resistenza all’avanzamento.

Per quanto riguarda il design, il Centro Stile Ferrari si è ispirato a realizzare linee futuristiche, originali ed innovative con carattere di discontinuità con tutto il mercato di riferimento.

Il risultato è una vettura di grande impatto e personalità in grado di trasmettere forti emozioni e suscitare promesse che non possono che trovare una conferma nelle reali prestazioni e nei comportamenti di guida.

La scheda tecnica

Motore Endotermico  
Tipo V8-90° – turbo – carter secco
Cilindrata totale 3999 cm3
Potenza max 780 cv @ 7500 giri/min
Coppia max 800 Nm @ 6000 giri/min
Potenza specifica 195 cv/l
Regime massimo 8000 giri/min
Rapporto di compressione 9,5:1
Sistema Ibrido  
Potenza max motori elettrici 162 kW
Capacità batteria 7,9 kWh
Autonomia max in elettrico 25 km
Dimensioni e pesi  
Lunghezza 4710 mm
Larghezza 1972 mm
Altezza 1186 mm
Passo 2650 mm
Carreggiata anteriore 1679 mm
Carreggiata posteriore 1652 mm
Peso a secco 1570 kg
Distribuzione dei pesi 45% ant – 55% post
Capacità vano baule 74 l
Capacità serbatoio benzina 68 l (2 riserva)
Pneumatici  
Anteriore 255/35 ZR 20 J9,5
Posteriore 315/30 ZR 20 J11,5
Freni  
Anteriore 398 x 223 x 38 mm
Posteriore 360 x 233 x 32 mm
Trasmissione e cambio Cambio F1 a doppia frizione 8 marce
Prestazioni  
Velocità max 340 km/h
0-100 km/h 2,5 s
0-200 km/h 6,7 s
100-0 km/h <29,5 m

Fonte: Ferrari

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here