Bollorè alla conquista di Londra: £100 milioni per il car sharing elettrico

1
757
Bolloré BlueCar - Autolib' - photo credit: francisco.j.gonzalez via photopin cc
Bolloré BlueCar - Autolib' - photo credit: francisco.j.gonzalez via photopin cc
Bolloré BlueCar – Autolib’ – photo credit: francisco.j.gonzalez via photopin cc

I numeri sono da capogiro, con ben 3mila BlueCar e 6mila colonnine di ricarica: in due anni Londra conta così di essere la capitale europea dotata di uno dei servizi di car sharing a zero emissioni più efficiente.

Per Bolloré, l’imprenditore francese che metterà sul piatto 100 milioni di sterline per potenziare il car sharing oggi in gestione a Source London, si tratta di un significativo traguardo dopo il successo ottenuto in patria, a Parigi.

Parigi ospita infatti da anni l’apprezzato car sharing (113,000 abbonati) allestito con le BlueCar elettriche fatte produrre da Bolloré riprendendo il design di un prototipo nato dalla mano di Giorgetto Giugiaro: le citycar francesi a zero emissioni sono piaciute tanto da riuscire a ritagliarsi anche una fetta di mercato a dispetto del colosso Renault e della sua gamma Zero Emission e, secondo Bolloré, ad attirare l’attenzione delle spie industriali nientemeno che di BMW.

Dal prossimo Giugno la società IER controllata dall’imprenditore francese riceverà operativamente il passaggio di consegne per mano di Transport for London, la società che gestisce il tpl della capitale britannica e che ultimamente pare essersi scatenata nel segno delle lotta alla CO2.

Se Bollorè dovrà, entro il 2016, portare a 6,000 le colonnine di ricarica destinate al car sharing e trasferire 3,000 BlueCar sul suolo londinese, contemporaneamente la società dei trasporti ha iniziato ad introdurre bus da 12 metri a trazione completamente elettrica (fabbricati da BYD, vi dice nulla?) ed autobus a fuel cells.

Il Major Boris Johnson sta al contempo spingendo per l’attuazione del suo Ultra Low Emission Plan che prevede di rendere il centro di Londra ad emissioni quasi zero e l’obbligo per tutti i tassisti di poter viaggiare almeno parzialmente in solo elettrico.

A tal proposito due nuove tipologie di black cab sono state presentate, una solo elettrica a marchio Nissan ed una elettrica con range extender dell’inglese Ecotive-Frazer Nash.

Che Londra riesca finalmente a rendersi meno grigia, almeno per quel che riguarda lo smog? Di sicuro il governo sta facendo di tutto per spingere la mobilità elettrica, compreso ospitare una delle tappe del campionato di Formula E.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: SkyNews

 

1 COMMENT

  1. […] Così le oltre 3000 Bolloré BlueCar si sono rivelate come una risorsa inaspettata, assieme alle 4000 stazioni di ricarica che Autolib’ ha installato a Parigi: per l’imprenditore Vincent Bolloré senz’altro è stato un colpo di immagine, concomitante per altro con l’annuncio del suo sbarco a Londra con un mega investimento per farne la capitale del car sharing elettrico. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here