Honda affida a SNAM il riciclaggio delle batterie dei suoi veicoli ibridi in Europa

0
423
photo credit: kenteegardin via photopin cc
photo credit: kenteegardin via photopin cc

Honda affida a SNAM il riciclaggio delle batterie dei suoi veicoli ibridi in Europa

Tra le argomentazioni spesso portate a favore o contro la sostenibilità ambientale dei veicoli ibridi ed elettrici c’è la pulizia del loro ciclo di vita. Tra le componenti maggiormente accusate di compensare in parte i benefici della guida a zero emissioni ci sono i pacchi batterie, energeticamente onerosi da costruire e da riciclare con attenzione.

Honda, azienda automobilistica giapponese che, come la conterranea Toyota, offre modelli ibridi a basse emissioni di CO2 quali la Insight, ha reso noto di aver stipulato un accordo per il riciclaggio e lo smaltimento delle batterie di questo tipo di veicoli.

Chi se ne occuperà per tutti i mercati d’Europa in cui Honda è presente sarà SNAM (Società Nuova per la Raffinazione dei Metalli): le due aziende hanno siglato un’intesa a lungo termine e sviluppato un sistema che permette di rintracciare le batterie immesse sul mercato per evitare che alla fine del loro ciclo vitale possano sfuggire alla procedura di riciclaggio.

SNAM sarà quindi in contato con i punti vendita ed assistenza Honda per occuparsi del ritiro dei componenti da riciclare dai veicoli destinati alla rottamazione.

Le batterie di cui si parla sono quelle al Nickel Metallo Idruro (Nickel Metal Hydrid, da cui la sigla NiMH) e agli ioni di litio ad alta tensione che vengono adoperate per i veicoli ibridi-elettrici.

SNAM provvederà a gestire il riciclaggio, che materialmente si svolgerà negli impianti di St. Quentin-Fallavier (Isère) e di Viviez (Aveyron) in Francia, a stretto contatto con Honda: il procedimento dovrà infatti attenersi alla direttiva UE sulle batterie 2006/66 / CE del 26 settembre 2006, ormai da due anni in obbligo di recepimento da parte degli Stati membri della Comunità.

Tra i requisiti da rispettare vi è quello di raggiungere un’efficienza nel riciclaggio pari ad un peso minimo del 50%.

SNAM (controllata del gruppo Floridienne) ha sede in Francia ed è una costola dell’industria metallurgica dal 1981, dal 1990 affermatasi come protagonista della “loop economy”: si tratta di una delle aziende di maggior esperienza nel trattamento di batterie ed accumulatori e si fregia della certificazione ambientale europea 14001 oltre che dell’acquisizione di varie imprese controllate specializzate nei settori delle batterie miste e dei processi galvanici.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Honda Automobili Italia

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here