Il Porto Antico di Genova ha il suo bus navetta elettrico. Ma non solo…

1
1114
Bus elettrico al Porto Antico di Genova
Bus elettrico al Porto Antico di Genova

Uno shuttle bus a zero emissioni e completamente gratuito: per una volta non siamo in America o Norvegia bensì a Genova, Italia. Il servizio è attivo dal mese di settembre 2013 ma la promozione deve ancora avere luogo: l’iniziativa è, per quanto riferitoci dall’autista, della Porto Antico S.p.A., la società che gestisce l’intero complesso territoriale che va dall’Acquario agli ex-Magazzini del Cotone.

Il bus, un simpatico veicolo giallo con circa una ventina di posti a sedere, è completamente elettrico e presterà servizio quotidianamente (lunedì mattina escluso) fino a dicembre: dopo, se avrà riscosso il gradimento della cittadinanza e dei turisti, sarà deciso se proseguire l’iniziativa.

Il tragitto coperto dall’ebus va esattamente da un estremo all’altro dell’area, partendo dalla biglietteria dell’Acquario per giungere sino alla zona polivalente dei Magazzini del Cotone, passando davanti a Porta Siberia ed al Museo Luzzati.

Lo si può incrociare ininterrottamente nelle fasce orarie dalle 10:30 alle 14:30 e dalle 17:00 alle 21:00, le fermate sono su richiesta: in pratica, basta fare un cenno al conducente.

L’idea mi sembra degna di nota ed è un modo efficace per far scoprire alle persone che i veicoli elettrici hanno una vasta possibilità di utilizzo: anche solo il passaggio di un minibus silenzioso incuriosisce. Poi è gratuito e, si sa, sui Genovesi questo fa sempre un certo effetto.

A proposito del veicolo, che a detta sempre del conducente viene ricaricato solo di notte, è del medesimo tipo utilizzato anche in un’altra località turistica in Crimea, Ucraina: come a dire che ormai la mobilità elettrica valica sempre più confini.

Per i Genovesi, invece le sorprese a zero emissioni non sono finite: sempre nell’area del Porto Antico, nei pressi della Capitaneria di Porto, si possono trovare i Twizy (e la relativa colonnina Enel) di un servizio di car sharing elettrico ed un noleggio di bici a pedalata assistita e scooter elettrici.

Senza voler fare pubblicità a nessuno, possono essere un modo anche questi per scoprire un mondo nuovo: al contrario di quanto pensano molti, Genova è una città che si presta molto alla pedalata assistita proprio per via dei suoi sali-scendi che in bici normale possono costare una discreta fatica.

E se il Porto Antico divenisse un’isola a zero emissioni non sarebbe davvero male.

 

 

Andrea Lombardo

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here