Malta, incentivi per aiutare le auto elettriche

2
710
Malta, La Valletta - photo credit: fchmksfkcb via photopin cc
Malta, La Valletta - photo credit: fchmksfkcb via photopin cc
Malta, La Valletta – photo credit: fchmksfkcb via photopin cc

I primi segni di vita della mobilità elettrica sull’isola di Malta li avevamo registrati quasi un anno fa: adesso il governo maltese lancia un piano di incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici ed annuncia la costruzione di una rete nazionale di ricarica pubblica.

Dopo un progetto pilota che aveva visto l’importazione delle prime auto elettriche nello Stato mediterraneo (il DemoEV Project), ora i Maltesi potranno usufruire di un incentivo da €4,000 per acquistare un’auto a zero emissioni e di €1,500 per un quadriciclo elettrico. Ulteriori mille euro sono offerti a quanti ne approfitteranno per rottamare la vecchia automobile, se questa ha almeno 10 anni di anzianità.

Con scadenza al 2020 parte anche il progetto di infrastrutturazione del piccolo Paese, attualmente dotato di poche unità per il rifornimento di energia dei veicoli a zero emissioni e senz’altro bisognoso di implementarle per rendere l’elettromobilità una scelta praticabile.

Malta ha stanziato un fondo da €300,000 per supportare gli incentivi sino al 2015 compreso: il suo obiettivo è quello di forzare il ricambio di un parco auto obsoleto e fortemente inquinante, cercando al contempo di ridurre i consumi nazionali di carburanti fossili.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Times Of Malta

 

2 COMMENTS

  1. Interessante questo articolo ed ancora di più il suo contenuto; un’ottima iniziativa quella di Malta, che dovrebbe essere emulata anche qui in Italia, dove si parla di incentivi importanti per l’acquisto di auto elettriche, ma c’è sempre tanta confusione nell’applicazione.

  2. perchè non incentivare pure moto bici velocipede elettriche, sarebbe ancora più
    veloce ottenere benefici a ripulire l’aria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here