Nissan-Renault, dieci modelli che si guideranno da soli nei prossimi 4 anni

0
891

160108-01-01Nissan l’ha già testata sulle strade Giapponesi, Renault ha elaborato un prototipo mostrato circa due anni fa, comune denominatore sempre la trazione elettrica: stiamo parlando della guida autonoma, ossia della tecnologia che permetterà alle auto di domani di guidarsi da sole.

Quasi tutte le Case automobilistiche sono al lavoro su tale innovazione, ritenuta il futuro in quanto a gestione del traffico e della sicurezza stradale: l’Alliance Nissan-Renault, che opera a braccetto specialmente nel campo ingegneristico e della ricerca, ha adesso ufficializzato il lancio in commercio di ben dieci veicoli dotati di autoguida nell’arco dei prossimi 4 anni.

Un traguardo decisamente vicino, che sposta in alto l’asticella della competizione tecnologica con le concorrenti: Tesla Motors, nel settore dell’elettromobilità uno dei punti di riferimento, ha parimenti dichiarato che le auto capaci di pilotarsi da sole arriveranno nel 2020, mentre non ha una deadline precisa ma non è un mistero che anche il suo vicino di Mountain View, ossia Google, si stia concentrando sui veicoli autonomi.

Per Nissan e Renault guida autonoma è sinonimo di due fattori importanti per affermare quello che, attualmente, è già un dominio in termini di numeri nel mercato: zero emissioni e zero incidenti mortali.

Nissan vanta il primato in quanto a vendite di EV nel mondo e riferisce di una diminuzione del 61% in 20 anni degli incidenti mortali a bordo dei suoi modelli in Giappone, mentre Renault addirittura cita un dato del -80% negli ultimi 15 anni in patria.

La guida autonoma consentirà di correggere in molti casi quel margine di errore, quello umano, responsabile del 90% dei sinistri al volante.

Già da quest’anno arriveranno i primi veicoli equipaggiati con il sistema di delega parziale di guida, inteso come “mantenimento nella corsia”. Con questa funzionalità, l’auto controlla automaticamente in totale sicurezza la sua posizione in una corsia, nel traffico autostradale.

Nel 2018 i veicoli Renault-Nissan saranno poi equipaggiati con il sistema di delega parziale di guida per “cambio di corsia”, che assicura la gestione automatica degli eventuali pericoli e consente il cambio di corsia, sempre in autostrada. Nel 2020 sarà lanciata la “modalità di gestione autonoma degli incroci”, che consentirà al veicolo di gestire i flussi di traffico in città senza l’intervento del conducente.

Inoltre, il Gruppo automobilistico lancerà nel 2016 una nuova applicazione per telefonia mobile, che consentirà di interagire a distanza con il veicolo, seguita l’anno prossimo dal primo “Sistema Multimediale dell’Alleanza”, con nuove funzionalità multimediali e di navigazione, che ottimizzerà l’integrazione con gli smartphone e consentirà l’aggiornamento dei dati cartografici in tempo reale.

Nel 2018, la “piattaforma Connettività e Internet degli Oggetti dell’Alleanza” accoglierà il nuovo “Personal Assistant Virtuale“, destinato a privati ed aziende. Tutte le tecnologie che saranno disponibili in opzione per i conducenti.

Novità che arriveranno a cascata sui modelli dell’Alleanza Renault-Nissan grazie alla conversione delle divisioni ingegneria delle due Aziende realizzata nel 2014: oggi, gli ingegneri delle due Case lavorano insieme per limitare le ridondanze nello sviluppo delle tecnologie di nuova generazione.

Gli ingegneri Renault e Nissan hanno così predisposto delle “cassette degli attrezzi tecnologiche” che comprendono applicazioni hardware e software che permettono alle équipe prodotto Renault, Nissan, Infiniti o di altre marche di integrare tali applicazioni sui modelli più adatti. Il partenariato, inoltre, offre alle due Case la possibilità di meglio sostenere i costi di ricerca e sviluppo, creando delle economie di scala, altrimenti impossibili, che permettono alle tecnologie sviluppate di arrivare effettivamente sul mercato.

L’Alleanza Renault-Nissan dispone di un budget di ricerca e sviluppo di circa 5 miliardi di dollari USA, distribuiti fra i centri di ricerca di Atsugi in Giappone, Guyancourt in Francia e Farmington Hills (Michigan) e Sunnyvale (California) negli Stati Uniti.

 

 

Fonte: Nissan-Renault

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here