Shimajiro car è la Tesla Model S più amata dai bambini giapponesi

0
507
Shimajiro EV via Monster Tajima Facebook
Shimajiro EV via Monster Tajima Facebook
Shimajiro EV via Monster Tajima Facebook
Shimajiro EV via Monster Tajima Facebook

Ha il muso da gattino, gli occhioni, le orecchie e perfino la coda: solo che invece di essere un’auto giocattolo come tante, fa i 220 km orari e in assoluto silenzio. No, non è uno scherzo: siamo in Giappone e lo Shimajiro EV è senz’altro la più spassosa customizzazione che una Tesla Model S possa aver assunto.

Ok, va bene, state pensando cosa abbia di speciale a parte l’essere ennesima dimostrazione della bizzarrìa nipponica (ammettete però che non avreste mai pensato di attaccare orecchie e coda alla vostra auto…)?

In realtà qualcos’altro c’è: l’autrice di questo camouflage, abbastanza tipico nella cultura popolare giapponese (che prevede una parola per definire ciò che è “adorabile” sino a questo punto, cioè “kawaii”), è Benesse, una corporazione che si occupa di educazione infantile e qualità della vita in Giappone che ha deciso di trasformare la Tesla Model S nell’auto-mascotte che impersona Shimajiro, l’animaletto simbolo del marchio (pensavate esistesse solo Hello Kitty, eh?), nel Children’s Challenge.

Children’s Challenge (che in Giapponese ha naturalmente tutt’altra grafia e suono) è un’iniziativa grazie alla quale i bimbi del Sol Levante imparano che anche le auto dei grandi, compresa la giocosa Shimajiro-Tesla, possono viaggiare grazie alle batterie e non solo “bevendo” benzina.

Il personaggio (in carne ed ossa) che è ritratto a fianco della Shimajiro Car è poi una vecchia gloria delle corse in Giappone, quel Nobuhiro “Monster” Tajima che ha vinto 6 volte la Pikes Peak International Hill Climb, con tanto di primo record al di sotto dei 10 minuti per realizzare l’impresa: innamorato della Model S, è già stato testimonial di una versione nipponica della gara organizzata proprio da Benesse, che, a scopo sempre educativo, aveva anche messo on-line dei materiali informativi sulle auto elettriche.

Insomma, a prima vista la Shimajiro Car sembra solo un divertimento ma guardando meglio, forse questi Giapponesi non sono poi così strampalati…

 

 

Andrea Lombardo

Fonti: AutoblogGreen, Monster Tajima on Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here