UK: nuove formule d’acquisto e noleggio per la Nissan Leaf. Arriveranno anche in Italia?

1
409
Nissan Leaf 2013

Nissan Leaf 2013Dopo aver tagliato il prezzo della Leaf nei mesi scorsi a seguito dello spostamento della produzione in Europa, proprio in Inghilterra, Nissan adotta per il mercato inglese una formula che prevede di scindere l’acquisto della macchina da quello della batteria.

Secondo questo piano gli acquirenti inglesi possono decidere di comprare auto e batteria oppure di noleggiare quest’ultima: i prezzi cambiano a seconda dell’allestimento della vettura scelto (sono 3 per la nuova Leaf 2013) e del chilometraggio pattuito per l’affitto della batteria.

Una Visia, versione base, se acquistata per intero costa 20.990 sterline, 15.990 escludendo la batteria (18.700 € circa), una Acenta, allestimento intermedio, da 23.490 sterline scende a £ 18.490 (€ 21.700) ed infine la top-range Tekna arriva a costare £ 20.490 (€ 24.000) invece che 25.490 sterline.

Tutti questi prezzi sono calcolati al netto delle £ 5.000 (€ 5.860) che il governo inglese offre a chi compra un’auto elettrica.

L’affitto della batteria si regola invece in base al numero di mesi (36, 24 o 12) del contratto ed alla stima dei chilometri annui percorsi: i due estremi sono rappresentati dalle 70 sterline (82 euro) mensili per un contratto da 36 mesi con un tetto di 7.500 miglia annue alle £ 129/mese (151 euro) per 12 mesi a 15.000 miglia annue.

Nissan sta evidentemente cercando di creare un terreno fertile per la diffusione tra la gente della sua Leaf 2013 elettrica e questa inusuale forma di leasing viene dopo l’aggiornamento e l’innalzamento delle prestazioni della Leaf (ampiamente descritte in questo articolo) e l’estensione della garanzia proprio sui pacchi batterie dell’auto 100% elettrica.

L’idea stuzzicante è che l’Inghilterra sia il primo banco di prova per iniziative che potrebbero essere estese anche agli altri paesi europei, Italia compresa; gli Inglesi hanno investito molto supportando la mobilità elettrica con incentivi nei confronti di case costruttrici (Nissan produce le auto elettriche per l’Europa a Sunderland), infrastrutture sia private che pubbliche e, naturalmente, acquirenti.

Inoltre, da Londra ad Edimburgo, sono numerose le iniziative che testano l’utilizzo di sistemi di ricarica wireless e veicoli a zero emissioni.

L’Italia è sicuramente in una situazione diversa ma è auspicabile che Nissan estenda anche da noi nei prossimi mesi questo piano di acquisto e leasing.

 

Andrea Lombardo

Fonti: Nissan UK, AutoblogGreen

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here