GFG Kangaroo, a Ginevra lo stile Giugiaro è sempre più elettrico

0
477

Non è un prototipo e basta: il GFG Kangaroo è uno Sport Utility Vehicle fatto e finito, pronto per far cambiare idea anche al più “elettro-scettico”.

Giugiaro lo porta al Salone di Ginevra 2019 con la sua firma GFG Style, che racchiude l’esperienza di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro nella progettazione e sperimentazione sui nuovi veicoli.

250 all’ora: possono bastare?

Giugiaro lo sa bene: un’auto per piacere non deve essere solo bella, ma anche divertente da guidare.

Sposando la tecnologia elettrica, portata all’estremo almeno per i pochi dati al momento resi pubblici, la Kangaroo non parla solo il linguaggio del design e dei materiali hi-tech, ma soprattutto quello delle prestazioni.

La velocità massima dichiarata è di 250 km/h, l’accelerazione da 0 a 100 all’ora è di 3 secondi e mezzo: dati da competizione sportiva.

GFG Kangaroo, leggerezza ed innovazione

L’hyper SUV della coppia Giugiaro ovviamente propone un mix ad hoc di materiali nella costruzione.

Il telaio è in alluminio, mentre la carrozzeria in fibra di carbonio, entrambe scelte legate all’esigenza di mantenere il veicolo estremamente leggero.

Scelte simili, d’altronde, si sono già viste anche in modelli entrati in produzione – vedi la BMW i3 – proprio nel panorama della mobilità elettrica degli ultimi anni.

Altra caratteristica che spicca tra i dati rilasciati da GFG è il fatto di avere tutte e quattro le ruote sterzanti, oltre che motrici.

Kangaroo, non un prototipo e basta

Per Giugiaro va sottolineata una cosa: la Kangaroo non è una maquette o un prototipo, bensì un’auto pronta per essere guidata.

Non sappiamo se alla fine del Salone di Ginevra effettivamente GFG porterà il SUV elettrico in produzione, ma tutto è possibile

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here