Gli autobus elettrici della cinese BYD superano i test federali USA

1
1029

BYDBuone notizie per BYD, il principale costruttore cinese di veicoli elettrici: i suoi bus da 12 metri hanno infatti superato lo Structural Testing Program del governo federale degli Stati Uniti d’America.

L’approvazione dell’Altoona Bus Research and Testing Center spalanca alla società cinese i mercati statunitensi dei veicoli destinati al trasporto pubblico, per le cui forniture BYD ha gareggiato (e vinto) in diverse municipalità.

Gli autobus da 12 metri proposti dal costruttore orientale hanno già riscosso un discreto successo presso diverse autorità dei trasporti locali, in Europa come in Sud e Nord America.

BYD ha impostato da due anni a questa parte una politica molto aggressiva al di fuori dei propri confini nazionali, aggiudicandosi molte commesse in grado di darle visibilità sui mercati: Bogotà in Colombia, Amsterdam nei Paesi Bassi, Londra in Inghilterra, Ottawa in Canada e New York negli USA sono forse gli esempi più indicativi.

Ultimamente l’azienda cinese è poi impegnata a divulgare i risultati positivi in quanto a consumi, risparmi ed autonomie certificati durante i test condotti dalle autorità dei diversi tpl.

Dopo un’iniziale bocciatura e la perdita della commessa di Long Beach, in California, il superamento del programma di test sull’integrità strutturale dei veicoli finanziato dalla Federal Transit Administration statunitense è un passo molto importante per BYD.

BYD, che vede anche l’uomo d’affari americano Warren Buffet tra i suoi azionisti, ha ora la possibilità di mettere effettivamente in circolazione i suoi veicoli a zero emissioni sulle strade a stelle e strisce.

Nei piani dei Cinesi vi è anche l’introduzione sul mercato statunitense di altri due modelli di autobus elettrici, dei quali il primo, da 18 metri, entrerà in test presso lo stabilimento sito in Pennsylvania.

La buona notizia si somma al recente ordine di 2000 autobus elettrici da 12 metri e 1000 taxi elettrici modello e6 ricevuta dalla città cinese di Hangzhou.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: BYD

 

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here