Il boss della ricerca Mercedes crede nella Classe B Electric Drive: farà meglio della BMW i3

0
831
photo credit: sarahlarson via photopin cc
photo credit: sarahlarson via photopin cc

A breve Mercedes introdurrà la nuova Classe B Electric Drive ed il capo del settore ricerca e sviluppo Daimler, Thomas Weber, è convinto che il modello si imporrà sul mercato dei veicoli elettrici a batteria, facendo anche meglio della tanto celebrata BMW i3.

Il dirigente ha rivelato il suo punto di vista in un’intervista rilasciata a Matthias Krust, reporter di Automobilwoche: nel dialogo fra il giornalista e Weber si evince che Daimler ritiene l’elettrico una strada affidabile per ampliare la propria gamma di modelli.

Per adesso Daimler offre solo la Smart ForTwo Electric Drive come soluzione del tutto a emissioni zero e la Classe B Electric Drive ha il compito di aggredire più consistentemente il mercato, partendo dagli Stati Uniti.

Il suo lancio avverrà nella primavera 2014 oltre oceano, dove i numeri dell’elettrico hanno già iniziato a muoversi e dove c’è una richiesta maggiore che in Europa per questo tipo di veicoli; la Casa tedesca punta anche sull’aspetto rialzato della monovolume per proporla ad un pubblico affezionato all’immagine dei SUV che negli ultimi anni sta però rivalutando le proporzioni compatte. Di per sé, la Classe B non ha dei precedenti sul mercato U.S., pertanto si pone come novità.

La concorrenza della BMW i3 sembra poi non spaventarla e Weber appare poco incline a prendere in considerazioni soluzioni ibride come l’opportunità di dotare l’auto di un range extender.

Considera piuttosto l’elettrico puro offerto da Mercedes come maturo abbastanza da imporsi sul mercato: un’autonomia non teorica – a suo dire – di 200 km nell’uso quotidiano con prestazioni quasi sportive (160 km/h di velocità massima e accelerazione 0-100 km/h in 7.9 secondi) la faranno preferire alle concorrenti. Anche i tempi di ricarica (solo 3 ore) sembrano accattivanti: non si parla però ancora di un prezzo, Weber si limita a dire che anche quello sarà “competitivo”.

Dal punto di vista tecnologico la Mercedes Classe B E.D. offrirà anche un sistema di frenata rigenerativo in due stadi che può essere gestito anche senza l’uso del pedale, un qualcosa che suona come distintivo rispetto alle soluzioni adottate dagli altri produttori.

Insomma, il 2014 vedrà anche Mercedes entrare a pieno titolo nella bagarre delle zero emissioni, prima negli States e poi in Europa. Al recente IAA di Francoforte il Marchio stellato aveva anche presentato la nuova Classe S 500 Plug-in Hybridaltro passo verso l’elettrificazione della gamma .

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Automotive News Europe

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here