Mahindra Reva lancia la microcar elettrica E20 per l’India ma non solo

6
865
E20 via MahindraReva.com
E20 via MahindraReva.com

Da quando esistono le auto elettriche? Da molto tempo e, come in Italia già negli anni ’80 c’era chi costruiva versioni elettriche delle auto di serie, in India dal 1994 si vende la Reva EV. Come a dire: “nulla di nuovo alla luce del sole”.

Ora Mahindra & Mahindra, principale industria costruttrice di camion e mezzi da lavoro indiana, è definitivamente pronta al lancio sul mercato della nuova versione della sua city car elettrica, chiamata questa volta E20 e prodotta dalla sezione auto elettriche del gruppo, Mahindra Reva.

Presentata al pubblico, già da questo mese dovrebbe vedere gli showroom malgrado siano appena terminati gli incentivi per le auto ecologiche del governo indiano.

C’è da dire che l’India ha approvato nel 2012 un piano a lungo termine per l’implementazione della mobilità elettrica nel paese: le emissioni inquinanti dell’attuale, per lo più obsoleto, gigantesco parco mezzi indiano, non sono più sopportabili; rimangono molti problemi da risolvere, primo fra tutti l’aggiornamento infrastrutturale della rete di distribuzione elettrica del paese (così com’è presenta difficoltà nell’assorbire i picchi di consumo energetico offrendo il fianco alla lama dei black-out) ma Mahindra Reva prevede di vendere 30.000 unità della sua E20 elettrica nel biennio 2015/2016.

Tant’è che ha potenziato anche gli impianti produttivi per poter sfornare 30.000 Reva E20 l’anno: metà per il mercato interno e metà per l’estero.

La Mahindra Reva E20 è una microcar elettrica che può percorrere, stando ai dati del produttore, 100 km per singola carica e ha velocità massima di 100 km/h.

Supporta la ricarica da prese domestiche da 15 Ah e può utilizzare un sistema di ricarica da energia solare per fare rifornimento, il “Sun2Car”, pensato da Mahindra per abbattere completamente le emissioni di CO2 (vedere sul sito MahindraReva per saperne di più).

Ma anche un secondo modello elettrico è pronto a sbarcare sul mercato indiano (per quanto entrambe potrebbero avere un discreto successo anche in Europa): la versione elettrica della Dacia (Gruppo Renault) Logan. Si chiamerà Verito EV ed è già stata esibita in pubblico, come si legge sul sito Indian Autos Blog: è attesa sul mercato per il 2014.

Motore elettrico da 29 kW AC, batteria agli ioni di litio da 72V (6 ore di ricarica da presa domestica a 15 A / 230 V, 75 min usando una porta che probabilmente sfrutta un charger on-board) ha 100 km di autonomia e 86 km/h di velocità massima.

Essenziale, con poche pretese, adatta a soli tragitti urbani ma probabilmente anche contenuta nel prezzo: un po’ la politica con cui Dacia ha portato i primi modelli anche in Italia un paio di anni addietro.

E se ha funzionato per quelli, perché non dovrebbe funzionare anche per le auto elettriche?

 

[A.L.]

 

6 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here