Detroit: apre i battenti l’edizione 2013 dell’International Auto Show

1
487

Dopo la settimana riservata a stampa ed addetti al settore, il 19 Gennaio aprirà al pubblico il NAIAS, o North American International Auto Show. Kermesse automobilistica tra le più grandi del pianeta, essa rappresenta una finestra sul futuro della produzione mondiali di autoveicoli tra le più importanti: sono presenti tutti i marchi che contano.

E la mobilità elettrica non è esclusa, anzi, ne costituisce una delle realtà più attese poiché considerata a pieno titolo l’erede di tutto il mercato dei trasporti. Ed allora apriamo il ventaglio di offerte che in questi giorni di anteprime stanno uscendo allo scoperto.

Tra i concept principali troviamo:

Via Motors, start-up legata al nome del padre della Chevrolet Volt Bob Lutz che presenta i suoi X-Truck: pick-up made in Chevrolet elettrificati nel nome della potenza (800 cv) e delle zero emissioni;

Nissan che porta in dote il Resonance Concept, misterioso crossover prodotto di design ed innovazione tecnologica pulita ibrida;

Wolksvagen allo stesso modo sfodera due assi dalle maniche: il CrossBlue Concept, crossover di mezza taglia da 7 passeggeri e la Cross Coupé Concept, entrambe ibride diesel-elettriche;

Toyota con la Aqua G-Sports ibrida benzina-elettrico dalle alte prestazioni;

la Acura NSX Concept , la sportiva ibrida che erediterà il ruolo di super car dalla mitica NSX di casa Honda degli anni ’90.

Tra i modelli pronti a debuttare su strada si annoverano invece:

la nuova versione della Nissan Leaf, attesa anche per il rinnovato allestimento oltre che per l’abbassamento del suo prezzo base;

la ELR di Cadillac, che realizza quanto anticipato nel 2009 dal Converj Concept con questa berlina di lusso elettrica extended range;

la Classe E di Mercedes si offre invece con la sua spaziosità interna e la soluzione diesel ibrida, come già descritto per la Classe B.

 

Non saranno sicuramente finite qui le novità del Salone: seguiteci per scoprire i nuovi modelli che riguardano il panorama elettrico ed ibrido.

Come in un video in cui Bob Lutz, cui la Volt deve i natali, chiacchiera con un redivivo Thomas Edison sul futuro della mobilità elettrica, anche noi crediamo che tramite queste vetture e la loro presenza su un palcoscenico tanto importante, fini a pochi anni fa regno incontrastato dei motori a combustione, si stia definendo il futuro della mobilità mondiale.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here