Toyota Prius Plug-in 2016, doppia batteria e versione All Wheel Drive all’orizzonte

0
885

Toyota Prius Plug-inLa decana delle vetture ibride plug-in, la Toyota Prius Plug-in, alimenta nuove aspettative sul suo restyling, annunciato per il 2016.

Dopo le ripetute dichiarazioni del produttore giapponese in merito alla dotazione di un sistema di ricarica senza fili per l’auto ibrida con la spina, largamente anticipato e confermato da accordi commerciali sullo sviluppo di questa tecnologia, è Koei Saga, senior managing officier dello sviluppo powertrain Toyota, a rivelare nuovi dettagli.

La Prius PHEV che inizierà la produzione nel Dicembre del 2015 sarà per esempio opzionali le in due diverse architetture propulsive, aggiungendo una versione All Wheel Drive a quella a trazione anteriore attualmente disponibile.

Cosa ancor più interessante, Saga afferma che molto probabilmente l’auto sarà immessa sul mercato con due diversi pacchi batterie: la chimica al nickel-metallo idruro usata sin dal 1997, anno di lancio della gamma Prius, potrebbe rimanere in produzione al fianco di una più performante versione agli ioni di litio.

Lo scopo sarebbe infatti quello di offrire la Prius Plug-in su due diverse fasce di prezzo, delle quali la più economica sarebbe chiaramente contraddistinta da un’autonomia elettrica inferiore.

Toyota, per il resto, punta a rendere la sua vettura ibrida plug-in maggiormente efficiente grazie ad un globale ridisegno di motori, batterie e telaio, sottraendo peso per garantire minori consumi sia in marcia ibrida che in solo elettrico.

Aggiungendo la ricarica wireless, la nuova Prius Plug-in potrebbe davvero anticipare in tutto e per tutto le caratteristiche dell’auto del futuro: punto da capire resta il prezzo, decisamente da limare rispetto ai circa 40mila euro attorno ai quali si aggira oggi per il mercato italiano (incentivi esclusi).

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: ElectricVehicleNews

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here