Ford C-Max Hybrid vs Toyota Prius+: chi consuma meno?

5
626
2013 Ford C-MAX Hybrid
2013 Ford C-MAX Hybrid - ©Ford Motor Company (under CC)
2013 Ford C-MAX Hybrid
2013 Ford C-MAX Hybrid – ©Ford Motor Company (under CC)

La Ford C-Max Hybrid è uno dei modelli più attesi sul mercato europeo e già negli ultimi mesi del 2012 negli USA erano nate discussioni riguardo ai suoi consumi. Ora, partendo dal punto fermo che l’efficienza della Ford C-Max Hybrid non è messa in discussione, diverse riviste e webzine automobilistiche americane hanno testato la vettura per vedere se un normale guidatore sia in grado di raggiungere gli stessi risultati certificati dalla EPA.

L’ultimo di cui è giunta notizia, tramite AutoblogGreen è il confronto Ford C-Max Hybrid / Toyota Prius V (in Europa Prius +) effettuato dal forum CleanMPG (nome equivalente a “kilometri puliti”) da un noto tester americano nel campo della community green automobilistica, Wayne Gerdes, detentore anche di un Guinness World Record per il più basso consumo di carburante con un’auto ibrida raggiunto al mondo.

Chiaramente non si tratta di un’autorità, ma come detto tra le colonne di AutoblogGreen, è ritenuto affidabile e meticoloso nei suoi test.

Ebbene, se ufficialmente la C-Max Hybrid è attestata su consumi pari a 47 mpg (miglia-per-gallone, corrispondenti a circa 20 dei nostri kilometri/litro) per tutte e tre le categorie di prove dell’EPA, ossia città/autostrada/combinato, i risultati ottenuti alla guida durante il test informale non sono stati proprio uguali.

Sottolineiamo che molto dipende da come l’auto viene condotta e che i risultati della EPA sono i più neutrali possibili, ma va anche detto che poi nella vita reale non si guida quasi mai in condizioni “ideali”.

Quindi, su un percorso di 360 miglia autostradali (579 km circa) la Ford C-Max Hybrid avrebbe raggiunto le 35,537 mpg (15 km/l), meno delle 47 dichiarate, mentre in città il test di CleanMPG ha registrato 52 mpg (22 km/l) su un totale di 22,8 miglia (quasi 37 km) percorse.

Tutto questo in rapporto alle prestazioni di una competitrice sullo stesso segmento, la Toyota Prius V, certificata dall’EPA con percorrenze di 40 mpg (16,98 km/l) in città, 40 in autostrada e 42 (17,829 km/l) in ciclo combinato e che, sugli stessi percorsi testati con la C-Max Hybrid, ha fatto registrare 40,768 mpg in autostrada e 55,8 in città (rispettivamente 17,30 e 23,69 km al litro), battendo il modello di Ford.

Questo non vuole certamente dire che in assoluto una vettura sia migliore dell’altra, tantomeno che questi risultati siano da prendersi come fossero “oro colato”: fatto sta che diverse riviste di settore in America hanno rilevato delle discrepanze fra le potenzialità dichiarate da Ford e certificate dall’EPA, l’organo garante (per altro i due sono in disaccordo sulle metodologie usate per condurre i test, come riportammo in questo articolo) per i consumi negli USA, e le reali prestazioni ottenibili nella guida di tutti i giorni.

La C-Max Hybrid ha comunque degli ottimi valori in quanto a consumi, ma pare che la famiglia delle Prius di Toyota detenga complessivamente lo scettro del risparmio economico sulle prestazioni: in ogni caso, è sufficiente cercare on-line per reperire numerosi test svolti sulla Ford C-Max Hybrid (da non confondere con la C-Max Energi plug-in), auto che negli USA ha avuto un iniziale boom di vendite al suo lancio, nell’ultimo semestre del 2012.

Se volete approfondire, a questo link trovate i dettagli del test svolto da CleanMPG (in lingua inglese).

 

[A.L.]

 

5 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here