L’Iran promuove piano nazionale per l’auto elettrica: pronta la Runna, prima ibrida Made in Tehran

1
731

IKCO Runna HybridÈ la prima auto ibrida Made in Tehran: costruita da Iran Khodro Company, maggiore industria delle 4 ruote iraniane, la Runna Hybrid inizierà i test su strada la prossima estate in occasione del National Hybrid Car Project.

La spinta verso le auto a trazione alternativa (ed è notorio quanto l’Iran punti all’autonomia energetica) viene dall’associazione degli industriali innovatori, la Industrial Development and Renovation Organization of Iran (IDRO).

Il powertrain che unisce motore a combustione interna e propulsore elettrico è stato sviluppato dalla sezione meccanica di IKCO, la Iran Khodro Powertrain Co. (IPCO): sia il piccolo 3/4 cilindri endotermico che l’elettrico sono stati interamente progettati e costruiti nel Paese mediorientale.

L’auto è, esattamente come dalle nostre parti, promossa come ideale per l’utilizzo urbano, nel quale il solo motore elettrico è dato come sufficiente: con 120 km di velocità massima e 70-80 km di autonomia a zero emissioni (il che fa presupporre si tratti di una ibrida plug-in), la Runna farà da capostipite ad una serie di automezzi ecologici che risponderanno alla necessità delle città più grosse dell’Iran di tagliare le proprie emissioni inquinanti.

L’agenzia iraniana Fars prospetta come plausibile anche un prossimo impiego della tecnologia ibrida anche nei trasporti pubblici.

La vera notizia risiede però nell’ennesimo esempio di come tutte quelle nazioni che vogliano sottrarsi alla scure dei costi petroliferi si stiano rivolgendo alla mobilità elettrica o con essa ibridata.

Nell’ultimo anno dai paradisi dei Caraibi all’Africa, dal sud est asiatico alla Turchia sono giunte notizie in favore dello sviluppo degli EV, visti come soluzione per l’ambiente ma anche per le finanze statali: adesso si aggiunge anche l’Iran, che dall’estate metterà su strada la sua prima auto ibrida.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Fars News

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here