Toyota svela il design della prima berlina a idrogeno di serie

2
676

toyota-svela-il-design-esterno-della-sedan-fuel-cell-fcv1406_frontToyota ha tolto i veli alla carrozzeria definitiva della sua prima berlina a fuel cells destinata alla produzione di massa: la FCV, sempre che questo rimanga il suo nome sui vari mercati, inizierà le vendite nel 2015 in Giappone.

Ampi radiatori e fari stretti ed allungati caratterizzano il frontale di questa tre volumi, le cui linee riprendono quelle del design globale della gamma 2014, esasperando ad esempio il disegno a farfalla dell’anteriore.

Linee sinuose ed aerodinamiche ma anche qualche spigolo, specie nel posteriore: i render dell’automobile, nel caratteristico azzurro utilizzato da Toyota per i modelli a fuel cell, mostrano gli esterni della vettura ma non soddisfano la curiosità di dare un’occhiata all’interno.

L’auto, mostrata per la prima volta un paio di anni addietro ed annunciata ufficialmente all’ultimo Tokyo Motor Show, debutterà sul mercato nipponico ad Aprile 2015: noto anche il prezzo, circa 7 milioni di yen.

Non ancora certi i prezzi per Europa ed USA: d’altronde, nello stesso Giappone che molto più di altri Paesi ha investito nelle stazioni di rifornimento di idrogeno, la Toyota FCV sarà disponibile soltanto in quelle regioni con presenza di infrastruttura; negli U.S., dove sono a malapena una decina le pompe di idrogeno, ed in Europa è comprensibile che Toyota attenda un maggior supporto infrastrutturale.

Sulle specifiche dell’auto si attendono ancora dettagli che i Giapponesi promettono nelle prossime comunicazioni ufficiali: conoscendo le caratteristiche divulgate da Honda per l’alquanto simile berlina a fuel cell che sta preparando o da Hyundai per l’ix35 FCV e l’Intrado Fuel Cell, ci si possono aspettare autonomie superiori ai 500 km, con output di potenza allineati a quelli del segmento.

Toyota insiste dunque sulla strada dell’ibrido e dell’elettrico alimentato da celle a combustibile a idrogeno: proprio su questo elemento fa sapere di ritenerlo di prospettive assai interessanti, specialmente prendendo in considerazione una sua produzione da fonti di energia primaria rinnovabili.

 

 

Andrea Lombardo

Fonte: Toyota

 

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here